Iscriviti

Tragico episodio avvenuto in Croazia, ennesima morte in campo

Il mondo del calcio piange un altro esponente di questo sport. E' morto in Croazia Bruno Boban, aveva 25 anni e giocava nel Marsonia, una squadra militante in terza serie.

Calcio
Pubblicato il 26 marzo 2018, alle ore 16:31

Mi piace
9
0
Tragico episodio avvenuto in Croazia, ennesima morte in campo

Un marzo 2018 che il mondo del calcio ricorderà a lungo, stavolta non per le gesta calcistiche dei suoi interpreti, ma per tragedie verificatesi in circostanze inattese. Ad inizio mese il “nostroDavide Astori, a distanza di poche settimane dalla Croazia rimbalza la notizia della morte di un giovane giocatore militante nel campionato balcanico di terza serie.

Il giovane venticinquenne si chiamava Bruno Boban, solo omonimia con il cognome del fuoriclasse ex milanista Boban Zvonimir. Il giovane calciatore croato è stato vittima di una morte inaspettata e quanto mai sfortunata.

Durante la partita che vedeva di fronte la propria squadra del Marsonia contro un’altra compagine locale del Pozega Slavonija, intorno al 15° minuto del primo tempo, lo sfortunato Bruno respingeva un tiro di un avversario che lo colpiva in pieno petto e fin qui, apparentemente, nulla di particolarmente grave; ma solo in apparenza, infatti dalle immagini trasmesse da Fox Sports, si vede che nel proseguo dell’azione Boban cede il pallone a suo compagno e improvvisamente si accascia a terra.

Immediatamente i giocatori delle due squadre hanno capito la gravità della situazione e l’arbitro ha sollecitato l’intervento in campo dei sanitari dislocati a bordo campo. Lo sfortunato Boban è caduto in terra collassato ed ha perso i sensi subito e non li ha più riattivati, nonostante un estenuante massaggio cardiaco durato parecchi minuti.

Ultimo disperato tentativo è stato quello di trasportarlo al più vicino nosocomio nel tentativo di rianimarlo, ma dopo circa un’ora è giunta la notizia, che tutti purtroppo già avevano intuito, della morte del calciatore Bruno Boban. Dopo poco è iniziato il “tam-tam mediatico“, dapprima su Facebook che dalla pagina della squadra del Marsonia annunciava la morte del calciatore, pubblicando, a corredo su Instagram, la foto del ragazzo ed un messaggio di cordoglio: “Che Bruno possa riposare in pace. Sincere condoglianze alla famiglia Boban, come a tutti i suoi parenti e compagni di squadra”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Cristiano D'auria

Cristiano D'auria - La morte non ha mai un perchè e non ha mai una logica, arriva molto spesso in circostanze improvvise ed impreviste, come nel caso di questo ragazzo uscito di casa per disputare una partita di calcio in compagnia di amici e avversari, il tutto con l'intento di divertirsi, ma la fatalità ha reso questa giornata drammatica per lui e i suoi familiari.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!