Iscriviti

Mondiale 2018: finisce 3-3 il derby iberico Portogallo-Spagna

Goleada da entrambe le parti nel derby iberico del Mondiale russo, mostruoso Cristiano Ronaldo che trascina il Portogallo segnando 3 gol. Per gli spagnoli a segno Diego Costa (2) e Nacho Fernandez.

Calcio
Pubblicato il 15 giugno 2018, alle ore 23:59

Mi piace
3
0
Mondiale 2018: finisce 3-3 il derby iberico Portogallo-Spagna

Dopo Marocco-Iran terminata 0-1 è il turno di Portogallo-Spagna per concludere la prima giornata del Girone B del Mondiale 2018, la partita viene giocata allo Fisht Stadium di Sochi, dove un mostruoso Cristiano Ronaldo mette in forma una condizione mostruosa trascinando il Portogallo e lanciando un segnale anche al rivale storico Lionel Messi, che domani affronterà l’Islanda alle 15:00.

Al derby iberico il Portogallo si presenta con un 4-4-2: Rui Patricio in porta, Cedric come terzino destro, Guerreiro a sinistra e Pepe e Fonte come centrali; a centrocampo come esterno destro viene schierato Bernardo Silva (uscito al 69′ per dare spazio all’ex Inter Quaresma), a sinistra Bruno Fernandes (uscito al 67′ per un altro ex Inter JoaoMario), come centrocampisti centrali vengono schierati William Carvalho e Joao Moutinho; come attaccanti invece Guedes (uscito all’80’ per far entrare il rossonero André Silva) e Cristiano Ronaldo.

Per la sua prima partita come CT della Nazionale spagnola Hierro schiera invece un 4-2-3-1, il portere dei Red Devils del Manchester United De Gea a difendere i pali, Nacho Fernandez a destra e Jordi Alba a sinistra, come centrali invece sono state schierate le colonne portanti di Barcelona e Real Madrid, Pique e Sergio Ramos; Sergio Busquets e Koke come centrocampisti centrali, sulla trequarti invece Hierro schiera David Silva a destra (uscito all’86’ per Lucas Vazquez), a sinistra Iniesta (uscito al 70′ per Thiago Alcantara) e Isco al centro, dietro l’unica punta Diego Costa (uscito 77′ per Iago Aspas).

La gara si infiamma subito nel segno, ovviamente, di Cristiano Ronaldo, che dopo soli 4 minuti prende il pallone, fa un doppio passo a Nacho Fernandez che lo atterra dai 16 metri, Rocchi assegna il rigore, confermato anche dal VAR; dal dischetto va il campione del Real Madrid che batte De Gea e porta il Portogallo avanti per 1-0 nel derby iberico del Mondiale 2018. Cristiano Ronaldo diventa così il quarto giocatore a segnare in quattro edizioni consecutive del Mondiale, dopo Pelé, Seeler e Klose e diventa l’unico ad aver segnato in almeno 8 edizioni consecutive tra Mondiali ed Europei, questo è il gol numero 84 in Nazionale.

La Spagna però non sta a guardare e macina gioco e mostra una grande coesione, nonostante la bufera scaturita dall’esonero di Lopetegui, e va vicina al pareggio con un cross di Isco e Diego Costa che serve per David Silva al centro dell’area, il centrocampista del Manchester City però sbaglia, di molto, il tiro. Il Portogallo si rintana e cerca di attaccare in contropiede, Guedes però spreca una grande occasione scaturita da un grande assist di Cristiano Ronaldo.

Al 24′ Diego Costa si rende protagonista, prima con una gomitata abbatte Pepe, poi si infila in mezzo a Fonte e Guerriero infilzando Rui Patricio, è 1-1 della Spagna. Il Portogallo protesta e chiede a Rocchi di annullare la rete, dopo qualche secondo di attesa si ha la convalida ufficiale della rete dell’attaccante dell’Atletico Madrid. Il Portogallo sembra aver sofferto parecchio la rete del pareggio e dopo soli 2 minuti, al 26′ Isco tira un siluro dal limite che finisce sulla traversa e poi sulla linea. E’ sempre la Spagna a rendersi pericolosa, Iniesta di tacco fa tremare Rui Patricio, Pepe poi da dietro atterra Diego Costa, ma Rocchi non interviene. A un minuto dalla fine Cristiano Ronaldo riceve un pallone da Guedes e dal limite dell’area fa partire un violento sinistro, De Gea non riesce a trattenere ed è 2-1 per il Portogallo.

Durante l’intervallo non ci sono cambi, la stessa storia si ripete anche nel secondo tempo, la Spagna continua a macinare il gioco cercando uno spiraglio per il pareggio, che arriva dopo 10 minuti, al 55′ su punizione, schema eseguito alla perfezione, torre di Busquets che fa da torre per Diego Costa che si infila nella difesa portoghese e segna il 2-2. Ormai la Spagna ha preso il controllo del gioco e dopo 3 minuti, al 58′ è Nacho Fernandez a sbloccare nuovamente il risultato, la palla viene spazzata dal limite dell’area portoghese, dalla destra arriva Nacho che coordinandosi in corsa tira al volo e batte Rui Patricio, è 3-2 per la Spagna.

Quando ormai la partita sembrava decisa è ancora Cristiano Ronaldo a cambiare il risultato, all’88’ il portoghese pareggia i conti su un calcio di punizione, dopo aver subito fallo da Pique. Portogallo-Spagna finisce 3-3. L’Iran è da solo in testa al Girone B e Cristiano Ronaldo segna 3 gol, mandando anche un chiaro messaggio al suo rivale di sempre Lionel Messi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Giuseppe Pio Madeo

Giuseppe Pio Madeo - Una gara entusiasmante, ricca di gol e spettacolo. Speriamo di vederne altre così nel corso del Mondiale, un Cristiano Ronaldo fantastico che ha fatto ben capire di non temere nessuno, ma tutto sommato molto meglio la Spagna che, nonostante il pareggio, ha messo in mostra un buon gioco e continua a confermarsi una delle probabili vincitrici del Mondiale. Speriamo domani di vedere tanti gol nelle 4 partite in programma.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!