Iscriviti

Europa League: Milan e Lazio agli ottavi, Napoli e Atalanta fuori con qualche rimpianto

Goleada della Lazio allo Steaua Bucarest con un super Immobile. I rossoneri passano di misura senza patemi contro il Ludogorets. Al Napoli e all’Atalanta non riesce la rimonta dopo le sconfitte delle gare di andata

Calcio
Pubblicato il 22 febbraio 2018, alle ore 23:59

Mi piace
11
0
Europa League: Milan e Lazio agli ottavi, Napoli e Atalanta fuori con qualche rimpianto

Si dimezza la spedizione italiana in Europa League con Lazio e Milan che approdano agli ottavi di finale, mentre per il Napoli e l’Atalanta, l’avventura europea termina ai sedicesimi di finale.

Una Lazio straripante non ha problemi contro lo Steaua Bucarest, e ribalta la sconfitta per 1-0 subita una settimana fa un Romania. Simone Inzaghi crede in questa competizione e schiera la migliore squadra con Felipe Anderson alle spalle di Ciro Immobile. Bastano solo 7 minuti ai biancocelesti per pareggiare la gara di andata con la rete di Ciro Immobile, servito da Lulic. La squadra di casa continua la pressione e al 35’ arriva il gol del sorpasso con Bastos su assist di Luis Alberto. Qualificazione blindata poco prima dell’intervallo con il gol del 3-0 segnato ancora da Immobile.

Nella ripresa la musica non cambia e la Lazio segna altre due volte con Felipe Anderson e ancora con Ciro Immobile. Tripletta personale per l’attaccante di Torre Annunziata, arrivato a quota 31 gol in questa stagione tra campionato e coppe. Per lo Steaua la soddisfazione si segnare il gol della bandiera con Gnohere per il 5-1 finale.

Dopo la cocente sconfitta casalinga per 3-1, al Napoli serviva un’impresa per passare il turno contro i tedeschi del Lipsia. Impresa che i partenopei sfiorano, tornando dalla trasferta tedesca con un successo per 2-0 e qualche rimpianto in più per la sciagurata gara del San Paolo. Dopo un brivido per la traversa colpita dal Lipsia, gli azzurri passano al 32’ con Zielisnki. Nella ripresa il secondo gol arriva solo all’86’, ad opera di Insigne su cross di Callejon. Troppo tardi per completare una insperata rimonta.

Tutto facile per il Milan, che aveva ipotecato il passaggio del turno vincendo in casa del Ludogorets per 3-0. A San Siro decide il gol di Borini al 21’ su assist di Cutrone. Finisce ai sedicesimi la favola dell’Atalanta, che sfiora l’impresa contro i tedeschi del Borussia Dortmund. Dopo l’ottima gara di andata, vinta dai tedeschi per 3-2, solo nel finale, gli orobici segnano all’11’ con Toloi, il gol che basterebbe per passare il turno. Prima dell’intervallo i bergamaschi potrebbero anche raddoppiare con Cristante.

Nella ripresa la squadra di Gasperini potrebbe chiudere il conto con Ilicic e Gomez, ma subisce il gol beffa all’83’. Segna Schmelzer, che sfrutta un errore del portiere Berisha. I nerazzurri provano l’assedio finale, ma devono dire addio alla competizione, uscendo comunque a testa alta.

Nelle altre sfide qualificazione agli ottavi per Zenit San Pietroburgo, Atletico Madrid, Sporting Lisbona, Lokomotiv Mosca, Cska Mosca, Athletic Bilbao,  Dinamo Kiev, Viktoria Plzen, Lione, Marsiglia, Arsenal e Salisburgo. Sorteggi Venerdì alle 13 a Nyon.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Costantino Ferrulli

Costantino Ferrulli - Solo Milan e Lazio restano in corsa in Europa League. Per queste due squadre, che stanno attraversando un ottimo momento in campionato, una qualificazione senza molti problemi. Lascia la competizione il Napoli, che prova la rimonta, forse con poca convizione, e per poco non riesce nell’impresa. Adesso gli azzurri potranno dedicare anima e corpo al campionato. Peccato per l’Atalanta che ha fatto tremare i panzer tedeschi del Borussia sia nella gara di andata che in quella di ritorno, ma un episodio ha deciso il destino di questa sfida.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!