Iscriviti

Crisi Roma: ultimatum per il tecnico Di Francesco

E' stato il peggiore avvio di stagione dopo quello di Luis Enrique nel 2011/2012. Eusebio Di Francesco è già finito nell'occhio del ciclone; solo 5 punti in 4 partite di campionato.

Calcio
Pubblicato il 17 settembre 2018, alle ore 12:39

Mi piace
4
0
Crisi Roma: ultimatum per il tecnico Di Francesco

Dopo la buona stagione disputata lo scorso anno con il piazzamento al terzo posto in campionato e l’accesso in Champions, dalla Roma, quest’anno, ci aspettava un inizio decisamente diverso. Sono solo 5 i punti conquistati nelle prime 4 di campionato, ma la squadra fatica a carburare e a trovare una sua identità. 

Come riportato dalla Gazzetta dello Sport, il presidente giallorosso James Pallotta non sembra affatto contento dei risultati visti fino ad ora e la panchina del tecnico Eusebio Di Francesco inizia a traballare. La dirigenza della Roma aspetterà il prossimo ciclo di partite tra campionato e coppa prima di prendere una decisione definitiva. 

L’avvio di stagione

A giudicare le partite della Roma in questo avvio di stagione, la squadra giallorossa sembra non avere una sua identità come lo è stato nelle passate stagioni. Di Francesco nelle partite fino ad ora disputate ha cambiato 3 volte il modulo iniziale, salvo rimodularlo a partita in corso, come nel caso della partita contro il Milan. 

In ogni caso la sua Roma sembra non voler decollare affatto. Se da un lato il tecnico non riesce a trovare il modulo più adatto alla sua squadra, dall’altro ci sono diversi giocatori che non sembrano riuscire a rendere al meglio. Pastore, acquistato per fare l’esterno d’attacco proprio come al PSG, sta faticando, anzi sembra non avere il ritmo giusto per interpretare il ruolo. A centrocampo, Nzonzi e De Rossi sono praticamente identici, e manca il giocatore capace di impostare il gioco, di dettare i tempi. In difesa il solo Manolas non può reggere tutto il campionato, e almeno per ora Juan Jesus non sembra il miglior compagno di reparto. 

Come ha sottolineato lo stesso tecnico, il problema della Roma potrebbe essere nell’atteggiamento mentale. Infatti, la Roma non affronta i match con la giusta cattiveria agonistica, in campo manca un vero e proprio leader capace di trascinare la squadra. Le prossime partite saranno cruciali per i giallorossi che potrebbero rimanere orfani di Di Francesco. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Ciro D'agostino

Ciro D'agostino - Sebbene possa sembrare prematuro parlare di crisi, dalla Roma ci si aspettava sicuramente di più. Di Francesco sta faticando più di tutti a trovare il modulo giusto a questo gruppo anche se la mancanza più grande è un leader capace di affiancarlo dentro e fuori lo spogliatoio. Con il Real Madrid sarà durissima, ma sarà importante cambiare atteggiamento mentale

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!