Iscriviti

Champions League: Real Madrid-Bayern Monaco 4-2. Partita decisa nei supplementari

Il Real Madrid riesce a qualificarsi, ma solamente ai supplementari: la rimonta dei tedeschi riesce solo per metà. Il Real accede alle semifinali di Champions League.

Calcio
Pubblicato il 19 aprile 2017, alle ore 01:38

Mi piace
7
0
Champions League: Real Madrid-Bayern Monaco 4-2. Partita decisa nei supplementari
Pubblicità

Per i tifosi neutrali si è vista una gran bella partita, costellata da una cornice di pubblico stupenda, e la squadra del Real riesce a far contenti i propri tifosi.

Una vittoria per 4-2 ottenuta ai tempi supplementari, più sofferta che mai, ma quel che conta è il risultato. Ancora uno show per Cristiano Ronaldo che, con una tripletta, trascina i suoi in semifinale; con la doppietta realizzata nella gara d’andata, il portoghese ha segnato 5 gol in 2 partite al Bayern!
Ma veniamo alla cronaca della partita.

Nel primo tempo il Bayern Monaco inizia bene e Arjen Robben ha un’occasione colossale per segnare al 9′ minuto: azione iniziata da David Alaba che crossa per Thiago ma il suo tiro viene murato, la palla arriva sui piedi di Robben, che sbaglia a pochi metri dalla porta. La squadra di Ancelotti ci prova ancora, sia con Lahm che con Vidal, ma la squadra tedesca è molto imprecisa davanti alla porta.

Al 28′ minuto, però, anche il Real Madrid ha la sua grande occasione, ma il tiro di Ramos viene salvato sulla linea da Jerome Boateng. Ora la squadra di casa inizia a crederci e a dominare, ma Cristiano Ronaldo e Kroos sfiorano solamente il gol del vantaggio. Il primo tempo infatti finisce con il risultato di 0-0.

Il secondo tempo inizia come il primo, con il Bayern Monaco che attacca, ma questa volta riesce a segnare grazie ad un rigore procurato da Robben e realizzato da Robert Lewandoski.
Il Real Madrid cerca di reagire, ma Benzema non riesce a concludere a rete.

La partita viene giocata bene da entrambe le squadre, ma a segnare è il Real Madrid che, grazie a Cristiano Ronaldo riesce a portarsi sull’1-1. Passano solo due minuti ed il Bayern Monaco passa di nuovo in vantaggio, grazie ad un autogol di Sergio Ramos che, per cercare di servire Navas, lo infila per il vantaggio bavarese.

La partita si avvia verso i supplementari, ma ancora un’azione è degna di nota e probabilmente farà molto discutere: all’85’ minuto viene espulso Arturo Vidal per un presunto fallo su Asensio; il replay, però, mostra che il suo contrasto è nettamente sul pallone e non sembra dunque esserci fallo, tantomeno un’ammonizione che, purtroppo per il cileno, è la seconda e dunque se ne va “sotto la doccia”.

Nei tempi supplementari, anche grazie alla superiorità numerica, esce fuori il Real Madrid – e Cristiano Ronaldo – che, nel giro di pochi minuti, compie due prodezze: il primo gol lo realizza al 104′ minuto con un siluro in area, il secondo al 110′ minuto, segnando un facile tap-in davanti a Neuer.
Chiude la partita nel finale Asensio, che fissa il risultato sul 4-2 finale.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Emanuele Novizio

Emanuele Novizio - Gran bella partita quella disputata al Bernabeu, dove hanno giocato il Real Madrid ed il Bayern Monaco. Il coraggio del Bayern forse meritava qualcosa in più, ma la squadra di Ancelotti non può recriminarsi nulla, e probabilmente, senza l'espulsione di Vidal - che pare assai ingiusta -, avrebbe potuto giocarsi ad armi pari la qualificazione. Bene il Real Madrid, ma soprattutto Cristiano Ronaldo che oggi, come spesso accade, trascina la sua squadra. Ora la favorita per la Champions sembra proprio la squadra di Zidane.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!