Iscriviti

Amichevoli internazionali: Francia batte Italia 3-1

Nell'amichevole Francia-Italia, i francesi battono gli Azzurri per 3-1. Nonostante la brutta sconfitta, l'Italia ha dimostrato una grande personalità contro una delle favorite per la vittoria del Mondiale.

Calcio
Pubblicato il 2 giugno 2018, alle ore 10:20

Mi piace
4
0
Amichevoli internazionali: Francia batte Italia 3-1

Si è conclusa l’amichevole Francia-Italia, i francesi hanno vinto per 3-1 con le reti di Umtiti (8′), Griezmann (rig. 29′) e Dembelé (63′), per l’Italia il gol della bandiera è stato segnato dal capitano Leonardo Bonucci (36′) su una ribattuta del portiere francese Lloris su una punizione battuta da Mario Balotelli.

Roberto Mancini per la sfida contro i francesi si affida nuovamente al 4-3-3, modulo che aveva portato alla vittoria nell’amichevole contro l’Arabia Saudita, ma cambia molti giocatori dell’11 titolare: in porta vi è Salvatore Sirigu, linea difensiva del tutto inedita con Caldara e il capitano Bonucci centrali, mentre sulle fasce vengono messi l’interista D’Ambrosio e lo juventino De Sciglio. I tre del centrocampo vedono in regia il napoletano Jorginho, mentre come mezzali vi sono il romanista Pellegrini e lo juventino Mandragora, quest’anno in prestito al Crotone; in attacco alle ali spicca la presenza di Domenico Berardi del Sassuolo, mentre dall’altra parte il fiorentino Chiesa, nel mezzo dell’attacco vi è l’uomo più atteso, Mario Balotelli.

Esordio in Nazionale per Berardi, Mandragora e Caldara. Anche la Francia si presenta con il 4-3-3, con un tridente d’attacco che fa paura a tutte le Nazionali presenti al Mondiale di Russia, Griezmann-Mbappé-Dembelé.

La gara si infiamma subito dopo 4 minuti, quando Hernandez lancia dalla sinistra per Dembelè, ma Sirigu si fa trovare pronto e anticipa il giocatore del Barcelona. Ma all’8′ su una punizione calciata da Griezmann riesce ad arrivare Mbappé prima di tutti, Sirigu è bravo a salvare d’istinto, ma poi non può opporsi all’arrivo del difensore Umtiti che è bravo ad arrivare prima di tutti e a portare in vantaggio la Francia. Tra le fila italiane il più pericoloso è Balotelli che tra il 15′ e il 16′ ha due occasioni per arrivare al pareggio, prima l’attaccante ci prova con una punizione che viene respinta dalla barriera, poi prova a sorprendere Lloris con un esterno destro che va sopra la traversa.

Nonostante queste due occasioni è sempre la Francia a rendersi pericolosa e al 29′ Hernandez viene atterrato in area da Mandragora, dal dischetto si presenta Griezmann che non sbaglia e sigla il 2-0. Al 36′ Balotelli però si guadagna un calcio di punizione dal limite e lo batte forte e centrale, Lloris non può trattenere e Bonucci insacca in rete, a fine primo tempo il risultato dice 2-1 per i francesi, ma l’Italia si è caricata grazie al gol di Bonucci.

Il secondo tempo si apre con un’Italia molto pericolosa che va più volge vicina al pareggio, ma al 63′ la squadra di Deschamps trova il 3-1 grazie a un destro a giro dal limite dell’area di Dembelé che gli consente di scavalcare Sirigu.

Si è trattata della 39° sfida contro i francesi, di queste 39 ben 19 erano state vinte dall’Italia, la Francia ne aveva vinte solo 10, stesso numero dei pareggi, ma la squadra italiana era riuscita a vincere solo una volta delle ultime 12 partite disputate contro i francesi, che risale a Euro 2008, sotto la guida di Roberto Donadoni. Le due squadre si sono sfidate anche a due finali, a l’Europeo del 2000 e il Mondiale in Germania nel 2006, le sfide si conclusero con una vittoria a testa.

L’Italia adesso è attesa dalla sfida contro l’Olanda all’Allianz Stadium di Torino che ci sarà lunedì 4 Giugno, mentre la Francia esordirà a Russia 2018 contro l’Australia a Kazan, la Nazionale allenata da Deschamps sarà impegnata nel Gruppo C contro anche Perù e Danimarca.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Giuseppe Pio Madeo

Giuseppe Pio Madeo - Un'amichevole andata al contrario di come tutti speravano, anche se c'è da dire che abbiamo giocato contro una Nazionale che ha tutti i requisiti per vincere il Mondiale. Buon esordio per Caldara, Berardi e Mandragora che, togliendo l'episodio di Mandragora che ha portato al rigore, hanno dimostrato una buona personalità per questo genere di sfida. Speriamo di crescere ancora tanto per poterci qualificare all'Europeo del 2020 e poter poi sperare di vincerlo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!