Iscriviti

NBA The Finals, 8 gìugno 2018: Golden State campione, Cavs distrutti in gara 4

I Warriors si confermano campioni e vincono il terzo titolo negli ultimi quattro anni. I Cleveland Cavaliers si arrendono in casa allo strapotere dei californiani, nell'ultima probabile gara di LeBron James con la maglia della sua "casa".

Basket
Pubblicato il 9 giugno 2018, alle ore 23:37

Mi piace
9
0
NBA The Finals, 8 gìugno 2018: Golden State campione, Cavs distrutti in gara 4

Nella notte delle NBA The Finals di venerdì 8 giugno 2018 si è giocata gara 4, che ha visto vincere i Golden State Warriors in trasferta contro i Cleveland Cavaliers per 108-85: con la vittoria i guerrieri si confermano campioni come lo scorso anno e vincono il terzo anello nelle ultime quattro stagioni.

Nel primo quarto Stephen Curry è devastante nel tiro da tre ed imprime un ritmo fortissimo alla sfida che i Cavs non riescono a sostenere, i quali vanno in difficoltà, soprattutto in fase difensiva, non contenendo le conclusioni da tre punti; dopo i primi dodici minuti Golden State guida per 34-25.

Nel secondo quarto i Cavaliers tornano alla ribalta ed in mezzo parziale riescono a recuperare ed a portarsi in vantaggio, negli ultimi minuti, però, i californiani rimettono in atto quanto mostrato nel primo quarto e diventano di nuovo inafferrabili: si rimane sui nove punti di vantaggio, con Golden State che comanda alla pausa lunga per 61-52.

Il terzo quarto consegna virtualmente la vittoria ai Warriors, che giocano ancora forte in avanti, sia con le conclusioni dalla distanza che con l’attacco sotto canestro, mentre i Cavs spariscono dalla gara, segnando la modestia di tredici punti, così per i gialloblu diventa tutto semplice e la gara segna il loro cospicuo vantaggio di 86-65.

Nel quarto periodo si assiste alla passerella verso il titolo dei Warriors, con Cleveland che assiste impotente alla marcia trionfale dei campioni in carica, che si riconfermano, portando avanti una squadra e dei singoli che appaiono come una delle compagini più forti di sempre della storia NBA: finisce 108-85 per Golden State, la serie di finale si chiude sul 4-0. 

Kevin Durant viene nominato MVP delle finali e LeBron James ha giocato probabilmente la sua ultima gara con la maglia di casa sua, essendo dell’Ohio, come Cleveland.

Tutte le altre ventinove squadre della NBA si stanno sbracciando per avere “King James”, paiono in vantaggio per assicurarsi le sue prestazioni, per il momento, i Philadelphia 76ers ed i Los Angeles Lakers.

Per Golden State Stephen Curry stende gli avversari con 37 punti, 6 rimbalzi e 4 assist, mentre Kevin Durant firma un’altra tripla doppia da 20 punti, 12 rimbalzi e 10 assist. Nei Cavaliers LeBron James marca 23 punti, 8 assist e 7 rimbalzi, Kevin Love centra 13 punti e 9 rimbalzi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Finisce il quarto capitolo della sfida tra i campioni di Golden State e gli sconfitti, Cleveland: il bilancio di questo quartetto di finali consecutive è di 3-1 per i Warriors e, con ogni probabilità, senza LeBron James, lontano dai Cavs, questo sarà l'ultimo capitolo di questa supersfida in finale. I Warriors, invece, dispongono di una delle squadre più forti della storia della NBA, ricchissima di star nei titolari e con una panchina di lusso. Il titolo è meritatissimo ed è giusto che la squadra segni il proprio terzo titolo negli ultimi quattro anni. Durante questa estate ci sarà un mercato ricchissimo, con LeBron James come punta di diamante delle transazioni tra le squadre, per poi capire, ad inizio autunno, se ci sarà una franchigia in grado di spodestare i fortissimi Warriors dal loro trono dorato.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!