Iscriviti

NBA Playoffs, 6 maggio 2018: Warriors imperiosi, Rockets efficaci

I Golden State Warriors abbattono in trasferta i New Orleans Pelicans, gli Housron Rockets regolano gli Utah Jazz: entrambe le vincitrici sono ad una sola vittoria dalla finale di conference.

Basket
Pubblicato il 7 maggio 2018, alle ore 10:04

Mi piace
12
0
NBA Playoffs, 6 maggio 2018: Warriors imperiosi, Rockets efficaci

Nella notte degli NBA Playoffs di domenica 6 maggio 2018 si sono disputate due gare,. I Golden State Warriors sconfiggono senza patemi in trasferta i New Orleans Pelicans per 118-92. Golden State prende il comando delle operazioni già nel primo quarto e distacca i Pelicans di quindici punti, quindi nel secondo periodo c’è una parziale ripresa ed i Pelicans ricuciono le distanze: all’intervallo i Warriors conducono per 61-54.

Nel terzo quarto i Warriors prendono il volo, New Orleans cede da tutti i punti di vista ed i californiani guadagnano 21 punti di vantaggio, una quota insormontabile per i Pelicans nel quarto conclusivo, demoralizzati i giocatori come il pubblico, ben sapendo che con questa sconfitta la loro avventura nei playoff è oramai giunta ai titoli di coda.

Golden State conduce la serie per 3-1 e Kevin Durant impressiona con 38 punti, 9 rimbalzi e 5 assist, con Stephen Curry che mette insieme 23 punti. Nei Pelicans Anthony Davis centra 26 punti e 12 rimbalzi, mentre E’Twaun Moore è protagonista di una prova discreta con 20 punti realizzati.

Gli Houston Rockets conquistano il parquet dei Utah Jazz per 100-87. I Rockets cominciano bene, ma i Jazz non fanno sconti e provano a vincere la gara per portare la serie in parità: Houston è avanti con il punteggio di 30-23, quindi il secondo parziale vede l’avanzata di Houston, che prima prende un gran vantaggio, poi Utah rimonta ed i Rockets reagiscono: in questo quadro molto dinamico Houston conserva 10 punti di vantaggio all’intevallo.

Nel terzo periodo i Rockets la fanno da padrona, aumentano il margine e sono avanti per un totale di quattrordici punt: a questo punto, nel parziale conclusivo, Utah prova a rientrare in partita, si avvicina alla parità ma, in quel momento, Houston chiude gli spazi e si prende la vittoria per 100-87, che li fa andare sul 3-1 dalla serie, molto vicini alla qualificazione.

Per Houston Chris Paul confeziona con grande classe 27 punti, 12 rimbalzi e 6 assis, James Harden si rende protagonista di 24 punti, 4 rimbalzi e 3 assist; per i Jazz Donovan Mitchell somma 25 punti e 9 rimbalzi, Joe Ingles fa suoi 15 punti, 8 rimbalzi e 4 assist.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - La vittoria di Houston e quella di Golden State anticipa, di fatto, la finale della Western Conference che probabilmente si concretizzerà nelle prossime gare. New Orleans e Utah hanno giocato alla grande in questa stagione, riuscendo anche a passare il primo turno contro squadre obiettivamente favorite. Adesso le due compagini si sono trovate di fronte delle corazzate, in grado di vincere l'anello e la differenza nei rapporti di forza salta all'occhio esaminando sia le statistiche che quanto avviene sul parquet. In tanti sono curiosi di osservare se Golden State si prenderà la quarta finale NBA di fila oppure se Houston sarà la nuova protagonista del basket mondiale.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!