Iscriviti

NBA Playoffs, 4 maggio 2018: Houston torna a vincere, New Orleans accorcia

I Rockets sono protagonisti di una vittoria molto convincente in casa degli Utah Jazz. I New Orleans Pelicans battono i Golden State Warriors ed accorciano sull'1-2 nella serie.

Basket
Pubblicato il 5 maggio 2018, alle ore 15:51

Mi piace
11
0
NBA Playoffs, 4 maggio 2018: Houston torna a vincere, New Orleans accorcia

Nella notte degli NBA Playoffs di venerdì 4 maggio 2018 si sono giocate due gare. I Houston Rockets passano sul campo degli Utah Jazz per 113-92: è già l’esito del primo quarto ad indirizzare la partita, i Jazz non sono in partita né in attacco né in difesa ed i Rockets infilano nel solo primo periodo trentanove punti, vincendo il quarto per 39-22.

Negli altri periodi di gara Houston dilaga e sommerge Utah, che giunge a subire fino al clamoroso distacco di 38 punti; quindi Houston gestisce con tranquillità il punteggio, non spreca troppe energie e porta tranquillamente a casa il punto che porta la serie delle semifinali sul 2-1 a proprio favore, riportando a proprio vantaggio il resto delle gare che si succederanno.

Per i Rockets James Harden affina una buona prestazione da 25 punti, 12 assist e 4 rimbalzi, mentre anche Eric Gordon firma 25 punti. Per i Jazz, tutti fuori forma ed irriconoscibili rispetto a gara 2, Royce O’Neale si prende 17 punti e 5 rimbalzi, Alec Burks marca dalla panchina 14 punti e 4 rimbalzi.

I New Orleans Pelicans sconfiggono i Golden State Warriors per 119-100. Il primo parziale parte con le squadre in lotta, poi New Orleans prende un buon margine: 30-21. I Pelicans, tra alti e bassi e ritorni di Golden State, riescono a tenere una frazione piena di canestri e si arriva all’intervallo con il vantaggio dei pellicani per 62-56.

Il terzo periodo vede materializzarsi la fuga di New Orleans, che prende molto vantaggio e distacca gli avversari di 17 punti, 92-75. A questo punto New Orleans deve solo tenere bene in difesa nel quarto periodo e lo fa egregiamente: Golden State si spegne ed arriva il successo per 119-100, che lascia comunque avanti i guerrieri californiani per 2-1 nella serie.

Nei Pelicans spicca, come suo classico, Anthony Davis, con una gara eccellente che conta 33 punti, 18 rimbalzi e 3 assist, Jrue Holiday mette insieme 21 punti, 7 rimbalzi e 5 assist. Per i Warriors Klay Thompson realizza 26 punti e 7 rimbalzi, Kevin Durant centra 22 punti, 3 rimbalzi e 3 assist.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - I Rockets hanno recapitato a Salt Lake City un messaggio imperativo e concreto: con noi non si vince questa serie. I 38 punti di vantaggio massimi ottenuti in casa di Utah sono il segno evidente che la sconfitta di gara 2 è stato solo un episodio passeggero. I Pelicans, al contrario, battono i Warriors e sperano di batterli di nuovo, sempre in casa, per riaprire la serie fino alle ultime tre sfide di serie di semifinale.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!