Iscriviti

NBA Playoffs, 21 aprile 2018: Pelicans qualificati, Minnesota sconfigge Houston

I New Orleans Pelicans sconfiggono ancora i Portland Trail Blazers e si qualificano alle semifinali di conference. Minnesosta sconfigge Houston e si rimette in corsa per il passaggio del turno.

Basket
Pubblicato il 22 aprile 2018, alle ore 21:01

Mi piace
8
0
NBA Playoffs, 21 aprile 2018: Pelicans qualificati, Minnesota sconfigge Houston

Nella notte degli NBA Playoffs di sabato 21 aprile 2018 si sono giocate quattro partite. I New Orleans Pelicans vincono contro i Portland Trail Blazers per 131-123; nei primi due quarti nessuno riesce a prendere distacchi importanti e la gara rimane in bilico, nella ripresa, invece, New Orleans scappa, viene ripresa da Portland all’inizio del quarto periodo, quindi negli ultimi minuti i Pelicans prendono un buon margine e vincono la partita.

New Orleans vince la serie per 4-0 e si qualifica alle semifinali di conference; per loro ci sono le prove mostruose di Anthony Davis (47 punti e 11 rimbalzi) e Jrue Holiday (41 punti, 8 assist e 3 rimbalzi). Nei Trail Blazers CJ McCollum porta a casa 38 punti e 3 assist, Al-Farouq Aminu si prende 27 punti e 6 rimbalzi.

I Minnesota Timberwolves acchiappa i Houston Rockets per 121-105. Per due volte nel corso della sfida gli Wolves incrementano il loro vantaggio e per altrettante volte si fanno rimontare dai Rockets; la terza fuga dei padroni di casa riesce e va in porto con una gara giocata benissimo e meritata nei margini del successo da parte di Minnesota.

La serie si porta sul 2-1 da parte di Houston; per Minnesota Jimmy Butler acquisisce 28 punti, 7 rimbalzi e 5 assist, per Jeff Teague ci sono 23 punti, 8 assist e 3 rimbalzi. Nei Rockets, James Harden si presenta con 29 punti, 7 assist e 7 rimbalzi, Chris Paul combina per il suo team 17 punti, 6 assist e 3 rimbalzi.

I Philadelphia 76ers vincono sul campo dei Miami Heat per 106-102: Miami ha l’occasione di scappare ed andare lontano, tanto che nel terzo quarto pare indirizzata verso la vittoria, invece Embiid, Simmons, Belinelli e compagni si prendono il vantaggio a metà del quarto periodo e, nel momento clou della partita, riescono a difendere il margine per vincere, portandosi sul 3-1 nella serie, a proprio vantaggio. Per i Sixers JJ Redick apporta 24 punti e 3 assist, Ben Simmons centra una tripla doppia da 17 punti, 13 rimbalzi e 10 assist. Per Miami Dwyane Wade fissa 25 punti e 3 rimbalzi, Goran Dragic compete in gara con 20 punti e 3 assist.

Gli Utah Jazz si prendono la vittoria contro gli Oklahoma City Thunder per 115-102: con due quarti di grande competizione i Jazz si mostrano bravi a rimanere in partita, contenendo i fenomeni di Oklahoma City. Con il terzo quarto la concretezza di squadra dei Jazz emerge ed il vantaggio si fa importante, tanto che Utah tiene bene e vince, con la serie a suo pro per 2-1. Per Utah Ricky Rubio iscrive una tripla doppia da 26 punti, 11 rimbalzi e 10 assist, con Donovan Mitchell che marca 22 punti e 11 rimbalzi. Per i Thunder Paul George totalizza 23 punti e 3 assist, Russell Westbrook intasca 14 punti, 11 rimbalzi e 9 assist.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - La prima qualificata alle semifinali di conference è New Orleans, frutto di una serie vincente contro Portland, che già nelle ultime partite della regular season aveva dimostrato segnali di evidente calo di forma. Houston cade, ma ha anche fatto vedere nel corso della stagione che è in grado di riprendersi,. Continua ad impressionare Philadelphia, ad una sola vittoria dal passaggio del turno: una squadra così lanciata e che gioca alla grande può anche non porsi limiti. Utah mostra a tutti il suo collettivo e per ora prevale sulle individualità di Oklahoma City: questa serie è ancora aperta a qualunque risultato finale.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!