Iscriviti

NBA Playoffs, 14 maggio 2018: Golden State espugna Houston

I Warriors conquistano la vittoria in trasferta con un secondo tempo superbo: Houston si deve arrendere ed il suo cammino nella finale della Western Conference è fin da subito in salita.

Basket
Pubblicato il 15 maggio 2018, alle ore 10:27

Mi piace
10
0
NBA Playoffs, 14 maggio 2018: Golden State espugna Houston

Nella notte degli NBA Playoffs di lunedì 14 maggio 2018 si è giocata gara 1 della finale della Western Conference. I Golden State Warriors espugnano il campo dei Houston Rockets per 119-106. Si parte con una prima frazione dove Houston sembra prevalere, quindi Golden State si avvicina presto al pareggio nel finale del parziale, quando Houston conduce la gara per 30-29.

Nel secondo quarto arriva presto il soprasso di Golden State che conquista anche un vantaggio moderato, quindi Houston si riprende, inizia ad essere efficace anche in attacco, mancato durante la prima metà del secondo periodo, e si porta dapprima in vantaggio, poi in parità nella sfida, che tiene fino alla sirena dell’intervallo: così le due squadre sono alla pari per 56-56.

Nel terzo quarto piano piano i Warriors avanzano fino ad avere un cospicuo vantaggio che tiene per molto poco, perché, come nei parziali precedenti, anche nel finale del terzo periodo, i Rockets provano a pareggiare, poi però vengono respinti e Golden State marca alla fine del parziale un buon punteggio a proprio favore di 87-80.

Il quarto conclusivo diventa, con il passare dei minuti, uno show della completezza del roster dei Warriors, in particolare si scatena Durant che crea un divario importante con gli avversari. Houston prova a reagire a metà dei dodici mintui, ma viene riportata lontana e, a questo punto, la sfida si conclude con la vittoria dei Warriors per 119-106, che conducono la serie per 1-0.

Per i Warriors troviamo un Kevn Durant, grande realizzatore, che mette a segno 37 punti e 3 rimbalzi; a sostenerlo c’è anche Klay Thompson che scrive una prestazione personale da 28 punti e 4 rimbalzi. Per i Houston Rockets James Harden trascina i suoi con 41 punti, 7 assist e 4 rimbalzi, Chris Paul dà il suo contributo di 23 punti, 11 rimbalzi e 3 assist.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Golden State colpisce al momento giusto e porta subito la serie di finale della Western Conference a proprio favore: grazie ad una prestazione superlativa in realizzazione da parte di Durant e Thompson, i californiani riescono a contenere il domino sul proprio campo di James Harden, che firma una super prestazione, però inutile ai fini del risultato finale. Golden State può pensare concretamente di vincere anche gara 2 e di portare nettamente la sfida con i razzi texani a proprio favore. Houston sa che deve subito prendere in mano le redini della situazione prima che sfugga in modo del tutto incontrollato.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!