Iscriviti

NBA All Star Game 2018: la sfida delle stelle va a LeBron

Fino all'ultimo secondo la sfida delle stelle 2018 è stata aperta. con il team Curry che fallisce la tripla del supplementare: vince il team James 148-145 in una gara vera e spettacolare, lontana dal 192-182 dello scorso anno.

Basket
Pubblicato il 19 febbraio 2018, alle ore 22:16

Mi piace
9
0
NBA All Star Game 2018: la sfida delle stelle va a LeBron

La sfida delle stelle di questo All Star Game di Los Angeles 2018, con la nuova formula delle due squadre scelte dai due capitani, ha funzionato: Stephen Curry e LeBron James hanno messo in campo i giocatori tra loro scelti fra quelli disponibili e ne è venuta fuori una sfida accattivante e con le difese attive, non come negli ultimi anni, con un 192-182 solo alla ricerca di ottenere più punti possibili.

Si parte con colpi ad effetto e tanto equilibrio, fino a quando il team di Stephen Curry azzecca una serie di canestri che marca una differenza piuttosto netta in un solo quarto di una sfida tra le superstar della NBA: il team Curry chiude avanti per 42-31. Nel secondo quarto c’è l’immediata rimonta del team James, poi il risultato rimane in bilico fino all’intervallo, quando si va a riposo al 78-76 per la squadra di Stephen Curry.

Nel terzo quarto si procede spediti con le schiacciate spettacolari, i tiri da tre ad alto coefficiente di difficoltà e le difese comunque ben disposte a resistere all’assalto degli avversari: il team Curry è avanti ancora di poco alla conclusione del periodo, 112-109. Nell’ultimo periodo la squadra di Stephen va in fuga, ma nel finale lo spettacoloè garantito dalla grande rimonta di LeBron e compagni, che raggiungono nel finale il 148-145, difendendo all’ultimo secondo l’ultima chance di pareggio del team Curry: il team James trionfa.

Nel team James è lo stesso LeBron ad essere eletto il miglior giocatore di questo All Star Game, ottenendo 29 punti, 10 rimbalzi e 8 assist, mentre Kevin Durant firma 19 punti, 6 rimbalzi e 5 assist. Nel team Curry DeMar DeRozan somma 21 punt e 6 rimbalzi, con Damian Lillard che raccoglie 21 punti e 3 rimbalzi.

Questa formula della gara delle stella ha dimostrato di funzionare, perciò gli organizzatori puntano a ripeterla anche il prossimo anno, possibilmente anche con la scelta dei giocatori da parte dei due capitani visibile in televisione o in streaming. Le squadre si sono impegnate soprattutto nella difesa, l’elemento mancante delle ultime sfide e che ha dato la giusta consistenza e spettacolo a quanto vissuto.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - E' ritornato il vero All-Star Game: tanti colpi spettacolari ma anche difesa e voglia vera di vincere e prevalere sugli altri piuttosto che inseguire un mero e gigantesco risultato numerico di punti, in una sequenza di canestri facili e scontati. La sfida, poi, è giunta fino all'ultimo quasi in parità, rendendo emozionante il finale di una gara che ha visto LeBron James trionfare personalmente con il trofeo di MVP e con la sua squadra vincitrice. Giovedì riparte la stagione, la lunga volata fino a metà aprile verso i playoffs.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!