Iscriviti

NBA, 8 aprile 2018: gli Utah Jazz conquistano i playoff

I Jazz vincono in trasferta a Los Angeles contro i Lakers ed acquisiscono il diritto a partecipare alla prossima postseason. Philadelphia, sconfiggendo Dallas, rende più solido il proprio terzo posto ad Est.

Basket
Pubblicato il 9 aprile 2018, alle ore 17:55

Mi piace
10
0
NBA, 8 aprile 2018: gli Utah Jazz conquistano i playoff

Nella notte della NBA di domenica 8 aprile 2018 si sono giocate sette partite. Gli Utah Jazz sconfiggono in trasferta i Los Angeles Lakers per 112-97 e conquistano il diritto a giocare la prossima postseason, con una rimonta in classifica pazzesca: a fine gennaio erano a 19 vinte e 28 perse, lontani dai playoff, da lì in poi hanno conquistato 28 successi e 5 sconfitte che li hanno condotti a questo incredibile risultato. Per i Jazz Donovan Mitchell timbra 28 punti, 9 rimbalzi e 8 assist, mentre nei lacustri Josh Hart arrotonda 25 punti e 4 rimbalzi.

I Philadelphia 76ers battono i Dallas Mavericks con il punteggio di 109-97 con una gara giocata d’autorità, sottomettendo un avversario meno forte e conquistando addirittura la quattordicesima vittoria consecutiva che li proietta verso il terzo posto nella Eastern Conference. Per Philadelphia è ancora Ben Simmons a stupire con 16 punti, 9 assist e 7 rimbalzi, mentre per i Mavericks Harrison Barnes marca 21 punti e 3 rimbalzi.

Gli Indiana Pacers vincono sul parquet dei Charlotte Hornets per 123-117 conquistando per due volte un largo vantaggio, facendosi riprendere una prima volta dagli Hornets, mentre nel finale di gara i gialli dell’Indiana resistono ed ottengono il quinto posto ad Est, con i 30 punti, 8 rimbalzi e 3 assist di Domantas Sabonis; per Charlotte Malik Monk accumula 22 punti e 5 assist.

I Toronto Raptors battono gli Orlando Magic per 112-101: Toronto gioca una gara vera e probante per prepararsi alla prossima postseason, da prima ad Est, anche se la sfida non metteva niente in palio; discreta figura comunque per i Magic. Per Toronto OG Anunoby ottiene 21 punti e 8 rimbalzi, per i Magic Aaron Gordon somma 16 punti e 3 assist.

Gli Atlanta Hawks vincono sul campo dei Boston Celtics, secondi della Eastern Conference, per 112-106: bel colpo per i falchi della Georgia che strappano una vittoria di prestigio in casa di una delle squadre sicure protagoniste della prossima fase finale della NBA. Per Atlanta Taurean Prince fissa 33 punti, 8 rimbalzi e 5 assist, per i Celtics ci sono i 19 punti e 4 rimbalzi di Jayson Tatum.

 I Golden State Warriors vincono sul campo dei Phoenix Suns per 117-100: nei guerrieri Klay Thompson sfonda con 34 punti e 3 rimbalzi, per i Suns Daniel House centra 22 punti, 8 rimbalzi e 3 assist. I Memphis Grizzlies sconfiggono i Detroit Pistons per 130-117: per MarShon Brooks tornano 25 punti, 4 assist e 3 rimbalzi, nei Pistons Anthony Tolliver acchiappa 19 punti e 4 rimbalzi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Di questa nottata sono da segnalare tre fatti: i primi due sono la qualificazione ai playoff di Utah e Indiana; per i Jazz è il coronamento di una grande rimonta, mentre per Indiana, già certa della postseason, c'è anche la sicurezza della quinta posizione, che la vedrà affrontare quindi la quarta, una tra Philadelphia (in forma straordinaria) e Cleveland (dove il fattore James è sempre decisivo); come terzo punto c'è da registrare la sconfitta interna dei Celtics contro gli Hawks, che non certo figurano tra le squadre migliori della stagione. La gara non contava niente per la classifica, ma è un segnale che i verdi di Boston sono vulnerabili dopo l'infortunio di Irving e che questo li metterà in difficoltà già a partire dal primo turno dei playoff.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!