Iscriviti

NBA, 5 marzo 2018: i Pacers vincono in volata sui Bucks

Gli Indiana Pacers vincono sul filo di lana lo scontro diretto per le posizioni da playoffs contro i Milwaukee Bucks. Boston torna al successo in casa dei Bulls, mentre Portland vince sul campo dei Lakers.

Basket
Pubblicato il 6 marzo 2018, alle ore 12:59

Mi piace
10
0
NBA, 5 marzo 2018: i Pacers vincono in volata sui Bucks

Nella notte della NBA di lunedì 5 marzo 2018 si sono disputate sette gare. Gli Indiana Pacers sconfiggono i Milwaukee Bucks per 92-89: molto equilibrio fino al primo tempo, la ripresa vede Indiana tentare la fuga, Milwaukee risponde colpo su colpo e giunge allo scadere a tentare la conclusione del pareggio, fallendo e regalando la vittoria ai Pacers, che hanno tra le loro fila Bojan Bogdanovic che marca 29 punti, 4 rimbalzi e 3 assist, nei Bucks Eric Bledsoe conquista 26 punti, 4 assist e 3 rimbalzi.

I Boston Celtics dilagano sul parquet dei Chicago Bulls per 105-89: il vantaggio fin dai primi minuti acquisisce proporzioni gigantesche a favore dei Celtics, che vanno da lì tranquilli a conquistare il ritorno al successo, riprendendo l’inseguimento ai Raptors. Per Boston Jaylen Brown afferma 21 punti, 4 rimbalzi e 3 assist, nei Bulls Denzel Valentine conclude 20 punti e 5 rimbalzi.

I Portland Trail Blazers vincono in trasferta sui Los Angeles Lakers per 108-103: le due squadre erano imbattute dal rientro dalla pausa per l’All Star Game e si è visto un bello spettacolo e un gioco concreto da parte di entrambe le formazioni; il sorpasso dei Blazers si concretizza nei minuti finali e continuano ad avanzare in classifica, con Damian Lillard che comanda con 39 punti, 6 assist e 5 rimbalzi; nei Lakers Julius Randle totalizza 21 punti e 9 rimbalzi.

I Cleveland Cavaliers travolgono i Detroit Pistons per 112-90: per la prima metà di gara i Pistons sono vivi e tengono la gara aperta, poi i Cavs fuggono e diventano imprendibili, difendendo con le unghie e con i denti la terza piazza ad Est. con LeBron James che somma 31 punti, 7 assist e 7 rimbalzi, mentre per i Pistons Blake Griffin intasca 25 punti, 8 rimbalzi e 5 assist.

I San Antonio Spurs sottomettono i Memphis Grizzlies con il punteggio di 100-98: sfida spettacolare ed apertissima dal primo all’ultimo minuto, decide la gara un ultimo minuto convulso con San Antonio che difende al limite del fallo e con Memphis che non centra il colpo decisivo. Per San Antonio Tony Parker consolida 23 punti e 4 assist, per Memphis Marc Gasol prende 23 punti, 10 rimbalzi e 4 assist,

Gli Utah Jazz continuano a correre verso i primi posti playoffs dopo la vittoria sugli Orlando Magic per 94-80: il successo è inequivocabile contro degli avversari ormai con poche motivazioni e con un potenziale molto diverso messo sul campo. Utah continua la sua striscia impressionante di risultati, giunta a 15 vittorie e 2 perse, con Rudy Gobert che sfonda con 21 punti e 17 rimbalzi, per i Magic Nikola Vucevic fa suoi 15 punti, 12 rimbalzi e 3 assist.

I Miami Heat abbattono i Phoenix Suns per 125-103 dando seguito ai risultati positivi delle ultime settimane. Per gli Heat Hassan Whiteside certifica 24 punti e 14 rimbalzi, per i Suns Devin Booker intabella 31 punti e 5 assist.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - I Pacers stanno impressionando ed è difficile credere che siano arrivati fino a questo punto quasi al terzo posto della Eastern Conference, dopo che in estate la squadra è stata travolta e la stella Paul George ceduta a Oklahoma City. I Pacers ci hanno messo poco a formare una compagine convincente, che gioca bene e guidata dalla classe di Oladipo e dalla forza di Bogdanovic e Turner. I Pacers costituiranno una mina vagante per la postseason da evitare per le altre squadre, perchè i gialli dell'Indiana hanno le carte in regola per passare il primo turno.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!