Iscriviti

NBA, 4 dicembre 2018: Mavericks sempre più protagonisti, Trail Blazers sconfitti. Tutte le partite

I Dallas Mavericks infilano un successo molto chiaro e battono i Portland Trail Blazers. Dopo alcune sconfitte, gli Indiana Pacers tornano a vincere contro i Chicago Bulls.

Basket
Pubblicato il 5 dicembre 2018, alle ore 19:01

Mi piace
7
0
NBA, 4 dicembre 2018: Mavericks sempre più protagonisti, Trail Blazers sconfitti. Tutte le partite

Nella notte della NBA di martedì 4 dicembre 2018 si sono giocate cinque partite. 
I Dallas Mavericks sconfiggono i Portland Trail Blazers per 111-102. Dallas ben presto si impadronisce dell’incontro e tiene botta, salvo poi negli ultimi minuti riaprire le porte ai Blazers, che non riescono però ad operare il sorpasso; i Mavericks ottengono la dodicesima vittoria contro dieci sconfitte. Luka Doncic fa la star e firma 21 punti, 9 rimbalzi e 3 assist, per Portland non basta il solito Damian Lillard da 33 punti, 8 assist e 8 rimbalzi.

Gli Indiana Pacers battono i Chicago Bulls per 96-90: la partita è molto gradevole e Chicago, dopo aver sostituito coach Hoiberg con il suo allenatore in seconda, prova a smuoversi, e lo fa bene, ma nel finale c’è Indiana che si dimostra più forte e ritorna al successo. Darren Collison firma per i battistrada 23 punti, 8 rimbalzi e 3 assist, per i Bulls Lauri Markkanen fa suoi 21 punti e 10 rimbalzi.

NBA, le altre partite della notte

I Utah Jazz travolgono i San Antonio Spurs per 139-105. Il momento no della squadra di coach Popovich viene confermato da questa pesante batosta, che vede gli speroni cadere meritatamente sotto i colpi d’attacco dei Jazz, i quali ora hanno 12 vinte e 13 perse, allontanandosi in classifica proprio da San Antonio, che non ha ancora trovato la quadra nonostante un gruppo affiatato ed un allenatore dall’esperienza più che ventennale.

Gli Orlando Magic vincono il derby di Florida sul campo dei Miami Heat per 105-90. Bel gioco e tattiche ad ampio respiro per i Magic, capaci di tornare a riprendersi un record di parità con 12 vittorie e 12 sconfitte, dopo alcuni incontri complessi. Miami prosegue nel non trovare una continuità, con la classifica che inizia a diventare pesante in negativo.

I Sacramento Kings dominano sul parquet dei Phoenix Suns per 122-105. Dal primo all’ultimo minuto è un monologo dei giocatori della capitale californiana, decisi a confermare il loro ruolo di sorpresa assoluta dell’anno in corso. Phoenix è all’ultimo posto assoluto della classifica e non trova proprio la via d’uscita ad una situazione sempre più imbarazzante.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Portland sta passando dal primo posto della classifica direttamente al centro della graduatoria con un numero di partite in cui le sconfitte prevalgono nettamente sulle vittorie. In pochi sono sempre stati convinti che i Blazers potessero competere per gli obiettivi più alti, nonostante dei fuoriclasse ed un bravo allenatore, coach Stotts, che fa giocare benissimo i suoi. Manca sempre un aspetto caratteriale consistente. Ho dato fiducia al gruppo dell'Oregon e sperato che potesse rendersi protagonista di una stagione di primo piano, ma le ultime prestazioni ed i precedenti stanno insinuando dubbi anche a me sul loro potenziale, oltre a confermare il pensiero degli scettici.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!