Iscriviti

NBA, 22 ottobre 2018: Lakers-Spurs, valanga di punti, finale thriller e James perde di nuovo

LeBron James prova a fare di tutto per dare la prima vittoria ai Lakers, portandoli con le sue conclusioni decisive al supplementare, dove però fallisce la vittoria; Aldridge e compagni hanno la meglio.

Basket
Pubblicato il 23 ottobre 2018, alle ore 19:53

Mi piace
8
0
NBA, 22 ottobre 2018: Lakers-Spurs, valanga di punti, finale thriller e James perde di nuovo

Nella notte della NBA di lunedì 22 ottobre 2018 si sono giocate nove partite. I San Antonio Spurs vincono in casa dei Los Angeles Lakers dopo un supplementare per 143-142.

Punti ed emozioni in serie, dal primo all’ultimo quarto, dove LeBron James (alla fine 32 punti, 14 assist e 8 rimbalzi) con due triple di fila porta i suoi al supplementare, dove invece fallisce i liberi decisivi e la disperata conclusione per dare la prima vittoria ai suoi. Riescono a vincere LaMarcus Aldridge (37 punti, 10 rimbalzi e 5 assist) e DeMar DeRozan (curiosamente, finisce come James: 32 punti, 14 assist e 8 rimbalzi), portando i texani avanti in classifica.

Anche i Washington Wizards vincono al supplementare in casa dei Portland Trail Blazers per 125-124: due squadre che vogliono stupire ancora danno vita ad una partita più che divertente, giunta all’overtime, con i maghi della capitale che si prendono la vittoria e mettono sui binari giusti la propria stagione dopo le prime due sconfitte, la quale arriva invece per la prima volta in quest’annata ai Blazers.

Quarto successo in altrettante gare per i Toronto Raptors, che si sbarazzano dei Charlotte Hornets per 127-106. Un grande gioco di squadra e di applicazione difensiva dei rossi dell’Ontario riesce a mettere sotto scacco anche lo scatenato Kemba Walker, che firma 26 punti, 5 assist e 5 rimbalzi: per Toronto sono invece ben otto i giocatori che hanno firmato otto o più punti, segno che tutti stanno rendendo il massimo.

I risultati di tutte le sfide

I Golden State Warriors battono nettamente i Phoenix Suns per 123-103, travolgendo gli avversari dal secondo quarto in su e con Stephen Curry che guida i suoi alla vittoria con 29 punti, 8 assist e 4 rimbalzi, mentre nei soli Devin Booker mette insieme 28 punti, 6 assist e 5 rimbalzi. Ottimo avvio di annata anche per i Milwaukee Bucks, che si confermano, come da previsione, tra i possibili dominatori ad Est, però mettendo alle strette i Knicks solo nel finale di partita e mandando a referto uno straordinario Giannis Antetokounmpo con 31 punti, 15 rimbalzi e 4 assist.

Tocca agli Orlando Magic sorprendere ed incantare i Boston Celtics, sconfitti per 93-90 dai giocatori della Florida con una gara gestita sempre con vantaggi modesti ma con anche un rendimento sempre continuo e convincente. I Minnesota Timberwolves  si prendono il successo sugli Indiana Pacers per 101-91 con un quarto tempo sontuoso dove i Pacers hanno visto sfurmare la vittoria e sparire ai piedi dei lupi invernali.

I Dallas Mavericks centrano il bis di vittorie sconfiggendo i Chicago Bulls per 115-109, che si devono prostrare solo alla fine alla bella gara dei padroni di casa e di un DeAndre Jordan padrone del pitturato con 18 punti e 16 rimbalzi. I Memphis Grizzlies sorprendono in trasferta gli Utah Jazz per 92-84: basso punteggio, ma partita in equilibrio per tre quarti, fino alla fuga decisiva degli orsi del Tennessee.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - James continua a non bastare: anche nella sua prestazione più straordinaria di questo inizio anno non riesce a portare i suoi alla vittoria, li trascina al supplementare senza però trovare la via del successo, ma stavolta i compagni hanno seguito il Re di Los Angeles. Benissimo sia i Toronto Raptors che i Milwaukee Bucks, finora senza sconfitte e con un gioco più che positivo, già rodato e molto funzionale.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!