Iscriviti

NBA, 21 ottobre 2018: Nuggets feroci con i Warriors, Young porta Atlanta al successo

Serata da protagonisti per i Denver Nuggets che riescono ad avere la meglio sui Golden State Warriors, alla prima sconfitta in stagione. Trae Young porta con 33 punti gli Atlanta Hawks al successo sui Cleveland Cavaliers.

Basket
Pubblicato il 23 ottobre 2018, alle ore 00:32

Mi piace
9
0
NBA, 21 ottobre 2018: Nuggets feroci con i Warriors, Young porta Atlanta al successo

Nella notte della NBA di domenica 21 ottobre 2018 si sono giocate quattro gare. Serata da protagonisti per i Denver Nuggets, che infliggono la prima sconfitta stagionale ai Golden State Warriors per 100-98. A 7,7 secondi dalla conclusione i Nuggets conducono di due, Damion Jones arriva sotto canestro per appoggiare il pareggio, invece Juancho Hernangomez spunta dal nulla, stoppando il pallone e regalando ai Nuggets il punto del successo in una partita dove Murray e Jokic hanno brillato più di tutti, mentre i 30 punti di Stephen Curry non evitano la sconfitta ai giocatori della baia di San Francisco.

E’ la sera anche del rookie degli Atlanta Hawks, Trae Young, che porta i suoi alla vittoria in casa dei Cleveland Cavaliers per 133-111. Il ritmo martellante nel primo quarto dei padroni di casa non consente ad Atlanta di entrare in partita, che paiono pronti a distaccarsi subito, ma prima della sirena dell’intervallo si rifanno sotto.

E’ dal terzo quarto in poi che Trae Young infila gran parte dei suoi 35 punti e 11 assist, diventando imprendibile ed incredibilmente risolutivo per la vittoria di Atlanta, e si dimostra uno dei giovani più prestanti di questa stagione. Male Cleveland per il crollo da metà partita in su, che porta inevitabilmente la terza sconfitta in altrettante gare.

I Los Angeles Clippers si vogliono elevare a sorpresa della stagione e battono gli Houston Rockets per 115-112. Sono i soliti Tobias Harris (23 punti e 4 rimbalzi) e Danilo Gallinari (20 punti, 9 rimbalzi e 4 assist) a regalare la vittoria ai velieri losangelini, distaccando subito i Lakers in classifica, con il gioco di coach Rivers che finalmente torna ad essere lustrato. Rockets invece senza Paul, squalificato, Harden fa il playmaker in modo sontuoso con 31 punti, 14 assist e 4 rimbalzi, senza però il contributo netto degli altri compagni di squadra.

Non basta nemmeno Russell Westbrook; i Sacramento Kings vincono sul parquet degli Oklahoma City Thunder per 131-120 ed acuiscono la crisi di gioco e di risultati dei tuoni dell’Oklahoma, che non stanno brillando soprattutto in fase difensiva, subendo qualunque genere di punto. Vittoria lusinghiera e meritata per i giovani Kings, con il tabellino guidato da un ottimo Iman Shumpert da 26 punti, 4 assist e 3 rimbalzi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - I Nuggets vogliono riprendersi il posto playoff perso lo scorso anno all'ultima giornata ed ottengono una vittoria di sostanza e di grande mentalità contro i Golden State Warriors. E' però la serata di Trae Young, il rookie degli Atlanta Hawks, che vorrebbe ripercorrere più o meno il cammino straordinario dello scorso anno di Donovan Mitchell, simile per ruolo e struttura fisica. In crisi invece i Thunder: se anche un super Westbrook al rientro non basta, significa che ci sono gravi problemi strutturali e di gioco all'interno della squadra azzurro-arancio.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!