Iscriviti

NBA, 19 marzo 2017: i Cavaliers vincono a Los Angeles contro i Lakers

La vittoria dei Cavaliers proietta sempre più la franchigia dell'Ohio verso il primo posto della Eastern Conference. Vincono anche i San Antonio Spurs, mentre i Boston Celtics perdono in una domenica piena di emozioni.

Basket
Pubblicato il 20 marzo 2017, alle ore 20:03

Mi piace
8
0
NBA, 19 marzo 2017: i Cavaliers vincono a Los Angeles contro i Lakers
Pubblicità

Nella notte della NBA di domenica 19 marzo 2017 si sono disputate partite importanti per le sorti della regular season, tra le quali c’era la sfida tra i Los Angeles Lakers ed i Cleveland Cavaliers.

La vittoria dei Cavs è stata tutt’altro che semplice, ma la grande carica agonistica della squadra in trasferta e del suo big three ha avuto la meglio nei minuti finali sulla franchigia losangelina. Nel 125 a 120 finale si segnalano i 46 punti e 3 assist di Kyrie Irving, i 34 punti, 7 assist e 6 rimbalzi di LeBron James ed i 25 punti e 15 rimbalzi di Kevin Love: i tre hanno totalizzato 101 punti, una cifra impressionante. Nei Lakers, D’Angelo Russell mette a referto 40 punti e 6 assist.

I Boston Celtics vengono sconfitti dai Philadelphia 76ers per 105 a 99 in una partita in cui i Celtics hanno perso meritatamente contro la giovane franchigia della Pennsilvanya, perdendo soprattutto una grandissima occasione per avanzare verso la prima posizione controllata dai Cleveland Cavaliers.

Invece, la sconfitta è pesantissima ed i Celtics sono caduti sotto i colpi di Dario Saric, che mette a referto 25 punti, 6 rimbalzi e 4 assist. Nessuno, nemmeno Al Horford, con 27 punti, 8 rimbalzi e 6 assist, riesce a fermare i giovani dei 76ers.

I San Antonio Spurs vincono per 110 a 102 contro i Sacramento Kings e si portano così vicinissimi ai Golden State Warriors, in vista delle ultime gare della regular season. I Kings dominano solamente fino all’inizio del secondo quarto, poi gli Spurs operano il sorpasso decisivo e vincono la gara controllando il tutto agevolmente con la grande esperienza della franchigia del Texas.

Per gli Spurs, LaMarcus Aldridge mette in fila 18 punti e 8 rimbalzi, Tony Parker segna 16 punti, 7 rimbalzi e 3 assist. Nei Kings, invece, Buddy Hield mette a referto 18 punti, 5 assist e 5 rimbalzi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - I Cavaliers vincono grazie alla mostruosa prestazione del suo big three, che mette a segno l'impressionante cifra di 101 punti sui 125 totali messi a segno dalla squadra dell'Ohio. Proprio questa può essere la chiave di volta per i Cavaliers per vincere il secondo anello consecutivo: i suoi uomini decisivi devono essere al massimo della forma al momento giusto della stagione, le finali di Conference e la finale NBA, nella quale i Cavaliers, come lo scorso anno, possono provare e gratificarsi di molte soddisfazioni.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!