Iscriviti

NBA, 12 marzo 2018: i Rockets abbattono anche i San Antonio Spurs

Altro esame superato a pieni voti per la capolista Houston Rockets, dominatrice sui San Antonio Spurs. I Portland Trail Blazers sconfiggono i Miami Heat.

Basket
Pubblicato il 13 marzo 2018, alle ore 11:02

Mi piace
10
0
NBA, 12 marzo 2018: i Rockets abbattono anche i San Antonio Spurs

Nella notte della NBA di lunedì 12 marzo 2018 si sono giocate quattro gare. Gli Houston Rockets abbattono i San Antonio Spurs per 109-93: per la capolista anche questo esame è superato, comandando l’incontro dal primo all’ultimo minuto senza alcun problema, per una squadra che ha vinto diciannove delle ultime venti partite e che ha mostrato il suo gran gioco in ogni partita disputata.

Per Houston, con 53 vittorie e 14 sconfitte, c’è un’altra eccellente prestazione di James Harden da 28 punti, 6 assist e 6 rimbalzi, mentre per San Antonio continua il momento difficile, solo sette vittorie nelle ultime ventuno partite, e Derrick White conclude 14 punti e 4 rimbalzi.

I Portland Trail Blazers sconfiggono i Miami Heat per 115-99: il vantaggio dei pionieri dell’Oregon sale e scende come sulle montagne russe, ma Miami non ha mai la forza e l’impulso per prendersi il vantaggio, aiutando così i Blazers a vincere, mettendo al sicuro il terzo posto della Western Conference, con Damian Lillard che fa suoi 32 punti, 10 assist e 5 rimbalzi; per gli Heat, con 36 vinte e 32 perse, Goran Dragic materializza 23 punti.

Gli Oklahoma City Thunder vincono contro i Sacramento Kings per 106-101: la partita non ha padrone, il vantaggio è sempre risicato da una parte e dall’altra, i Kings provano a compiere il colpaccio esterno, ma i Thunder si dimostrano più forti, come da pronostico, nel finale di gara. Per Oklahoma City Russell Westbrook timbra un’altra prima doppia da 17 punti, 11 assist e 10 rimbalzi, per i Kings Bogdan Bogdanovic iscrive 19 punti, 8 rimbalzi e 3 assist.

I Milwaukee Bucks sfondano in casa dei Memphis Grizzlies per 121-103: dopo il primo quarto a favore di Memphis, i Bucks iniziano a prendere, canestro dopo canestro, un vantaggio ampio e non più recuperabile per una squadra al fondo della classifica come i Grizzlies. Nei Bucks Khris Middleton centra 24 punti, 6 rimbalzi e 4 assist, per Memphis Marc Gasol acquisisce 17 punti, 7 rimbalzi e 3 assist.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Houston non conosce ostacoli, supera anche gli Spurs e rende più saldo il suo primo posto assoluto: ora toccherà ai Warriors rispondere per provare a riprendersi il primato. Bene i Trail Blazers, che con un grande ultimo mese stanno rendendo giustizia al loro terzo posto in classifica ad Ovest. I Thunder cercano invece una buona posizione per i prossimi playoffs dopo una stagione troppo travagliata per il potenziale tecnico a loro disposizione, infine i Bucks si prendono un'importante vittoria per avvicinarsi alla matematica qualificazione ai playoffs.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!