Iscriviti

NBA, 11 febbraio 2018: Cavaliers distruttivi a Boston, Houston c’è

I Cleveland Cavaliers travolgono in trasferta i Boston Celtics: segnale di ripresa molto importante per i Cavs: i Rockets battono i Mavericks, i Raptors sono primi ad Est dopo la vittoria a Charlotte

Basket
Pubblicato il 12 febbraio 2018, alle ore 13:17

Mi piace
8
0
NBA, 11 febbraio 2018: Cavaliers distruttivi a Boston, Houston c’è
Pubblicità

Nella notte della NBA di domenica 11 febbraio 2018 si sono disputate otto partite. I Cleveland Cavaliers stravincono in casa dei Boston Celtics per 121-99: con la vittoria dilagante dal secondo quarto in poi i Cavs tornano in lizza per difendere almeno il loro terzo posto ad Est, mentre Boston perde il primo posto a favore dei Raptors. Per i Cavs LeBron James segna 24 punti, 10 assist e 8 rimbalzi, per Boston Terry Rozier sigla 21 punti, 9 rimbalzi e 5 assist.

Gli Houston Rockets vincono sui Dallas Mavericks per 104-97: non è stato così facile come direbbe la classifica vincere per i Rockets, ma i texani arrivano al successo comunque gestendo un vantaggio minimo per tutta la sfida. Per Houston, James Harden somma 27 punti, 6 rimbalzi e 5 assist, per Dallas Yogi Ferrell ottiene 20 punti e 5 rimbalzi.

I Toronto Raptors prevalgono sul parquet dei Charlotte Hornets per 123-103: dopo il primo quarto a favore degli Hornets, Toronto domina e dilaga senza conoscere limiti, arrivando ad un vantaggio che gli Hornets non riescono più a rimontare. Toronto conquista il primo posto a Est e DeMar DeRozan applica 25 punti e 8 rimbalzi, per Charlotte Kemba Walker totalizza 23 punti e 9 assist.

I Minnesota Timberwolves sconfiggono i Sacramento Kings per 111-106: gara molto equilibrata, i cambi di vantaggio sono stati frequenti e l’alternanza della supremazia ha premiato i Timberwolves, che vanno a 35 vinte e 24 perse, con Karl-Anthony Towns che centra 29 punti, 8 rimbalzi e 6 assist, per i Kings De’Aaron Fox prende 23 punti.

Gli Utah Jazz vincono sul parquet dei Portland Trail Blazers per 115-96 e ritornano in parità nel loro tabellino tra vittorie e sconfitte. Per Utah Donovan Mitchell acquisisce 27 punti e 6 rimbalzi, nei Blazers Damian Lillard accumula 39 punti e 3 rimbalzi. Gli Indiana Pacers sottomettono i New York Knicks per 121-113: Indiana vola sempre di più verso il possibile terzo posto a Est e Victor Oladipo incentra 30 punti, 9 assist e 8 rimbalzi, per i newyorkesi Enes Kanter interpreta 17 punti e 11 rimbalzi.

Gli Oklahoma City Thunder vincono sui Memphis Grizzlies per 110-92: Paul George denota per i Thunder 33 punti e 8 assist, per Memphis Marc Gasol fa 18 punti e 6 rimbalzi. Gli Atlanta Hawks battono i Detroit Pistons per 118-115: nei falchi georgiani Dennis Schroder conclude 23 punti, 7 assist e 3 rimbalzi, nei Pistons Andre Drummond capitalizza 25 punti e 15 rimbalzi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Toronto, dopo un inizio di stagione altalenante, è arrivata a conquistare con merito il primo posto nella Eastern Conference: una ottima prova in questi due terzi di stagione per la squadra dell'Ontario che punta a tenere questa piazza fino alla fine della regular season. Considero Toronto come una squadra molto solida e determinante, che ha tutti i mezzi che può stupire tutti e sovvertire i pronostici che li vedevano sicuramente dietro ai Cavaliers e ai Celtics, i quali hanno mostrato qualche falla di troppo nella loro continuità di risultati.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!