Iscriviti

NBA, 1 novembre 2018: i Celtics spezzano l’imbattibilità dei Bucks. Tutte le partite

Tocca ai Boston Celtics spezzare l'imbattibilità dei Milwaukee Bucks in un incontro di vertice segnato dal record di triple (24) in una sola gara per Boston. Continuano a volare Blazers, Nuggets e Kings.

Basket
Pubblicato il 2 novembre 2018, alle ore 12:17

Mi piace
9
0
NBA, 1 novembre 2018: i Celtics spezzano l’imbattibilità dei Bucks. Tutte le partite

Nella notte della NBA di giovedì 1 novembre 2018 si sono giocate sei partite.

I Boston Celtics spezzano l’imbattibilità dei Milwaukee Bucks, vincendo per 117-113. Incontro di vertice di alto livello segnato dal record di triple (24) dei Celtics, che mettono all’angolo l’avversario da fuori area. L’alto tasso tecnico messo in campo dalle due squadre testimonia che queste due realtà possono arrivare entrambe alla finale di Conference e garantirebbero anche uno spettacolo molto qualitativo, proprio come in questa serata.

I Portland Trail Blazers mettono alle corde i New Orleans Pelicans per 132-119. Grande gioco offensivo sia per la franchigia dell’Oregon che per quella della Louisiana, durante tutto l’arco dell’incontro. Gli ultimi sei minuti di gioco sono determinanti per i Blazers per ottenere la vittoria e portarsi a sei vittorie e due sconfitte, dove Damian Lillard si prende 26 punti, 7 rimbalzi e 6 assist, mentre l’assenza di Anthony Davis risulta molto pesante e si fa sentire sulla sconfitta dei pellicani.

I Denver Nuggets dominano sul parquet dei Cleveland Cavaliers per 110-91 e sono secondi ad Ovest solo ai Warriors: è l’ennesima conferma della bontà del progetto dei Nuggets, che rende importanti tutti i giocatori che entrano in partita, tanto che in questo caso a prendersi la scena è Juancho Hernangomez, uscito dalla panchina e che mette a referto la quota decisiva di 23 punti e 4 rimbalzi. Cavaliers ancora sconfitti e sempre in fondo alla classifica, per ora il cambio di panchina (Drew al posto di Lue) non ha sortito alcun effetto.

Le altre partite

I Sacramento Kings continuano a vivere il loro momento magico e sconfiggono in trasferta gli Atlanta Hawks per 146-115: primo tempo equilibrato, poi i re californiani diventano incontenibili, letali e fissano un divario enorme, che arriva a 146 punti realizzati. Con sei vittorie e tre sconfitte, i Kings sono ora in piena zona playoff e De’Aaron Fox marca la quota di 31 punti, 15 assist e 10 rimbalzi, una tripla doppia che rimarca ancor più il suo straordinario avvio di annata. Male ancora gli Hawks, Trae Young fa suoi 14 punti, 10 assist e 3 rimbalzi.

I Philadelphia 76ers sconfiggono i Los Angeles Clippers per 122-113. Dopo un secondo quarto che ha visto la fuga dei padroni di casa, in pochi minuti i Clippers riescono addirittura a ribaltare la situazione, salvo poi farsi di nuovo superare e concedere la vittoria ai 76ers, che tornano in positivo nel bilancio stagionale (5 vittorie e 4 sconfitte) e Joel Embiid spacca con 41 punti e 13 rimbalzi. La coppia Gallinari – Harris fissa per i Clippers rispettivamente 25 punti e 24 punti.

Gli Oklahoma City Thunder vincono in casa dei Charlotte Hornets per 111-107. La terza vittoria di fila dei Thunder vede brillare Russell Westbrook, che si avvicina alla tripla doppia, realizzando 29 punti, 10 assist e 8 rimbalzi. Stavolta gli Hornets non riescono a pungere più di quanto facciano gli avversari, continuano a navigare a centro classifica e non riescono a brillare oltre la stella di Walker.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Grande partita tra Celtics e Bucks e tanta incertezza fino all'ultimo, la franchigia del Massachusetts si porta a casa la vittoria grazia al record di 24 triple, demolendo quello precedente di 19 ed infliggendo la prima sconfitta ai cervi dei Wisconsin: queste sono due grande formazioni ed entrambe possono arrivare alla fine, ma attenzione anche ai Sixers che stanno riprendendosi dopo un avvio stentato. I Nuggets sono una realtà ad Ovest con cui bisognerà fare in conti, non credo che siano solo un fenomeno di inizio stagione, mentre i Kings hanno finalmente voglia e determinazione di stupire dopo anni nel limbo della bassa classifica.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!