Iscriviti

Renault Clio RS.18, la berlinetta classe B ancora più Trophy e rallỳstica

La casa transalpina ha annunciato una versione internazionale, in edizione limitata, della sua Clio Trophy RS che, nello specifico, pur confermando la parte meccanica, esibirà un'estetica decisamente rinnovata e nuove implementazioni negli allestimenti.

Auto
Pubblicato il 21 marzo 2018, alle ore 09:56

Mi piace
7
0
Renault Clio RS.18, la berlinetta classe B ancora più Trophy e rallỳstica

La francese Renault, leader – anche in Italia (2603 unità nel 2017) – del segmento riservato alle berlinette di classe B, ha spesso dedicato delle versioni “sportiveggianti” della sua Clio. Dopo quelle in omaggio alla Formula 1 – es. la “Williams del ’93 che col tempo ha annoverato motori da 2.0 litri, evolutosi in un 1.6 turbo da 200 CV, e propulsori 3.0 V6 da 255 CV, è stata la volta della “Trophy”, oggi protagonista di un’edizione limitata.

La nuova Clio “Tropy”, col seriale Clio RS.18, sarà prodotta sino a Giugno – in questo il suo essere “rara” – con particolari allestimenti (sia esterni che interni) che andranno a impreziosire le specifiche base, confermate. Queste ultime annoverano un motore da 1.6 litri che, in virtù dell’assetto più ribassato rispetto alla RS standard (di 20 mm sul davanti, e 10 mm sul retro), mette su strada una potenza di 220 cavalli vapore, con una coppia motrice massima di 280 Netwon metri raggiunta a 2.000 giri.

Lo sprint, da 0 a 100 km/h, avviene in 6.6 secondi grazie al sistema per le ripartenze automatiche “launch control”, mentre lo scarico “Akrapovich” offre la sonorità tipica dei rally, dal cui mondo sono tratti anche gli ammortizzatori equipaggiati con appositi smorzatori a compressione idraulica.

Sempre in ottica di soddisfazione prestazionale, opera il sistema “R.S. Drive” che, tramite paddle, permette di scegliere tra 3 modalità di guida, con quella più sportiva ed estrema, la RS, che stacca tutta l’elettronica ed opera in tandem col cambio semi-automatico (venendo innestata in appena 300 millisecondi). Ovviamente, non manca la sicurezza: di base vi è il sistema di illuminazione “R:S Vision” che, grazie alla sua natura composita (comprende un’ulteriore luce di svolta che opera anche nei tornanti, un faro supplementare, un fendinebbia, ed una luce laterale nello stesso modulo, per un totale di 9 LED) illumina sino a 300 metri massimi, e – in più – arriva anche un set di sensori anteriori e la parking camera

La natura speciale della presente Clio Trophy RS.18 consta, in tema di design, nella carrozzeria totalmente nera ad eccezione di alcuni dettagli gialli “Sirio”, presenti anche al centro dei cerchi da 18 pollici sui quali sono montate gomme da 205/40), del numero dell’esemplare battuto sulla portiera, e dell’imponente logo RS stampigliato sul tetto. Nell’interno, troviamo il volante rivestito di materiali preziosi, quali alcantara e pelle, contorni in carbonio sui botcchettoni d’aerazione, una climatizzazione automatica, e l’infotainment “R-Link Evolution” basato su un touch da 7 pollici – compatibile con Android e iOS – dotato di Radio DAB e di app specifica che manda “in onda” tutti i dati principali del giro in corso. Renault Italia distribuirà inizialmente 24 esemplari della Clio RS.18, con un prezzo unitario di 30.750 euro.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Non vado particolarmente matto per le edizioni solo speciali delle auto già in auge ma, nel caso della RS.18 della gamma Clio, devo dire che l'aspetto rallystico è ben reso: a ciò che c'era già nella prima Trophy, sono stati aggiunti piccoli dettagli nell'estetica e nell'allestimento interno che contribuiscono a rendere ancor meglio l'idea di "rally", con piena soddisfazione degli amanti del settore.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!