Iscriviti

Lamborghini SC18 Alston, la one-off omologata per la strada ma con vocazione sportiva

La mitica Lamborghini di Sant'Agata Bolognese ha mostrato il frutto del lavoro congiunto del suo reparto corso con il proprio Centro Stile, sostanziato nella one-off Lamborghini SC18 Alston, omologata per la strada ma con diversi prestiti dalle corse.

Auto
Pubblicato il 20 novembre 2018, alle ore 09:32

Mi piace
9
0
Lamborghini SC18 Alston, la one-off omologata per la strada ma con vocazione sportiva

Nel corso dell’evento “World Final” di Vallelunga, l’azienda di Sant’Agata Bolognese (ormai del gruppo Audi) specializzata in auto di lusso si è superata ancora una volta, presentando la sua prima auto su misura, la Lamborghini SC18 Alston, una one-off realizzata dal Centro Stile Lamborghini grazie alle intuizioni del proprio team di successo nelle competizioni, la Lamborghini Squadra Corse.

Lamborghini SC18 Alston, fondamentalmente, riprende il motore V12 aspirato da 770 cavalli vapore (toccati a 8.500 giri, e tradotti in 720 Newton metri a 6.750 giri), e la meccanica, della Avendator SVJ, con tante piccole variazioni sul tema: pur omologata per girare anche su strade ed autostrade, i prestiti dal mondo delle corse sono numerosi.

Il telaio, in carbonio, è di un grigio Daytona sul quale spiccano serigrafie in rosso e vari dettagli a vista, con un sistema aerodinamico funzionale alla velocità: il davanti, ad esempio, prende spunto dalla Huracán GT3 Evo per le prese d’aria, stabilizzandosi nelle curve grazie alla pinna centrale che, idealmente, continua prima con l’airscoop posto sul tetto, per catturare aria utile all’aspirazione del motore, poi sul cofano motore, ove 12 prese d’aria (come nella Huracán GT3) ne fanno sentire il rombo e ne agevolano lo scambio termico, e infine con una grande ala posteriore in carbonio, regolabile meccanicamente su 3 posizioni a seconda del circuito, e del relativo carico aerodinamico più indicato. 

Sui lati, spiccano dei pneumatici Pirelli P Zero Corsa creati per il modello di Lamborghini SC18 Alston, presieduti da cerchi da 20” sul davanti, 21” sul retrotreno, sempre monodado. Gi interni, infine, custodiscono dei sedili in fibra di carbonio, a guscio, e vantano una profusione di pelle Alcantara nero Ade con, per contrasto, il rosso Ala usato per il cross-stiching.

Ovviamente, non si conosce il nome del fortunato acquirente che potrà esibire la Lamborghini SC18 Alston in giro per le strade, tenerla lucido nel proprio garage, e usarla per qualche occasionale corsa assieme ai propri amici piloti!

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - La Lamborghini SC18 Alston sarebbe già bellissima nel caso fosse un'auto in edizione limitata, figuriamoci ora che è un modello unico, fatto su misura, e con cura artigianale: quest'opera d'arte, basata su un motore da primato, palesa una certa passione per il mondo delle corse, ed è difficile credere che verrà tenuta ferma, in bella mostra!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!