Iscriviti

A Pebble Beach, stupisce la bellissima Mercedes EQ Silver Arrow

All'annuale concorso di bellezza riservato alle auto, in quel di Pebble Beach, ha fatto bella mostra di sé un concept davvero avveniristico, il Mercedes Vision EQ Silver Arrow, con evidenti richiami alla storia delle mitiche frecce d'argento.

Auto
Pubblicato il 3 settembre 2018, alle ore 12:17

Mi piace
9
0
A Pebble Beach, stupisce la bellissima Mercedes EQ Silver Arrow

Qualche giorno fa, sullo splendido campo da golf di Pebble Beach che guarda sull’Oceano, si è tenuto l’annuale concorso di bellezza dedicato, come ogni 4° domenica di Agosto, al mondo delle quattro ruote: tra tante auto storiche che, con il loro design, ma anche la loro potenza, hanno fatto la storia dell’automobilismo, non sono mancati i concept piuttosto arditi.

Uno di questi è stato presentato dalla teutonica Mercedes che, con la Vision EQ Silver Arrow, ha inteso assommare il passato dell’azienda, rappresentato dalle velocissime frecce d’argento che ancora oggi mietono successi in F1, il presente della medesima, sostanziato nella mobilità elettrica EQ, ed il futuro dei suoi veicoli, espresso nel termine “Vision”. 

Il tutto si è sintetizzato in un veicolo che, visto dal davanti, grazie alla sua forma a cuneo simmetrica ed aerodinamica, mostra un chiaro rimando alla W125 Rekordwagen di derivazione aeronautica, varata nel 1937 con una potenza di 725 cavalli vapore che le permise, sotto la guida del nobile Rudolf Caracciola, di ottenere il record autostradale (da Francoforte a Darmstadt) di 432.7 km/h, battuto solo il Novembre scorso.

Il modello attuale, con una fusoliera in fibra di carbonio rivestita da una vernice multilivello in argento alubeam, lungo ben 5.3 metri e largo 1, è una vera freccia d’argento che, essendo più bassa, è letteralmente incollata alla strada, divorata dagli pneumatici Pirelli, da 255/25 R 24 sull’avantreno, e da 305/25 R 26 sul posteriore.

La fusoliera presenta, sul davanti, al posto della griglia, un display adibito alle segnalazioni con, al centro, il logo EQ, visibile anche di lato, nelle minigonne evidenziate da una striscia luminosa, sotto le prese d’aria: queste ultime servono a raffreddare la batteria, da 80 kW, capace di offrire al motore elettrico, molto silenzioso, un’autonomia di 400 km, ed una potenza complessiva di 750 cavalli vapore. Sul retro, atto a garantire una pronta frenata aerodinamica, si alzano – alla bisogna – degli spoiler estendibili

Gli interni, infine, richiamano le storiche Silver Arrow grazie a finiture in argento e noce, ed al preponderante uso di pelletteria marrone sia sul sedile che sul volante, a forma di cloche: dietro quest’ultimo si palesa un ampio display panoramico che non solo mostra una rappresentazione 3D dei paraggi, ma consiglia al pilota condotte di guida sicura simulando una gara con Frecce d’argento attuali o del passato, rappresentate su un circuito virtuale davanti o immediatamente dietro la Vision EQ.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Osservando la Vision EQ della Mercedes si evince il richiamo alla storia delle sue Silver Arrows: la forma è davvero molto simile, seppur realizzata con materiali e tecnologie attuali, a cominciare dalla velocissima e silenziosa propulsione elettrica presente. Forse non arriverà mai in produzione, ma di sicuro sarà un bell'esercizio di stile per i designer Mercedes.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!