Iscriviti

Ciclismo. La campionessa Kristina Vogel: "Sono paralizzata"

La campionessa di ciclismo di velocità, Kristina Vogel, racconta la sua situazione e il suo stato d'animo alla rivista settimanale tedesca Der Spiegel: "non posso camminare, come andare avanti?"

Altri sport
Pubblicato il 8 settembre 2018, alle ore 10:43

Mi piace
10
0
Ciclismo. La campionessa Kristina Vogel: "Sono paralizzata"

Il grave incidente del 26 giugno 2018 ha costretto la campionessa olimpica Kristina Vogel alla sedia a rotelle. Sempre più consapevole della sua situazione, la giovane 27enne cerca le parole da dire a Antje Windmann, che per la rivista settimanale tedesca Der Spiegel, l’ha intervistata.

La giovane non cerca giri di parole: “A prescindere da come la si vuol mettere: non posso camminare”.

La sua condizione 

Kristina Vogel dimostra un carattere forte e coraggioso, che non si lascia andare e s’interroga sulla sua vita futura: “Cosa posso fare?”. Dentro di sè ha la chiarezza che prima riesce ad accettare la nuova situazione e prima riuscirà ad affrontarla. A se stessa, ha confessato la campionessa, ripete: “Ok, questa adesso è la situazione, ora sta a me vedere come andare avanti e come fronteggiarla“. Leggendo Der Spiegel si percepisce che nell’animo della tedesca Kristina Vogel c’è grande realismo e altrettanta voglia di combattere e, in qualche modo, di uscirne fuori. 

Per due volte campionessa olimpica di ciclismo su pista, Kristina Vogel, il 26 giugno stava effettuando una progressione durante un allenamento presso il velodromo di Cottbus in Germania. Improvvisamente sulla pista è entrato un secondo atleta, i due si sono scontrati. Ad averne la peggio è stata Kristina Vogel che in elisoccorso è stata portata nell’ospedale di Cottbus, presso il Trauma center di Berlino.

Detlef Uibel, il tecnico della nazionale tedesca aveva subito manifestato molta apprensione attorno al caso della giovane atleta: “Siamo molto preoccupati per Kristina, sta davvero male“. La campionessa olimpica in seguito alla caduta ha subito la frattura alla spina dorsale ed ora è paralizzata.

Nella storia dell’attività ciclistica di Kristina Vogel, “campionessa di ciclismo di velocità“, vanno ricordati due ori olimpici, il primo nel 2012 nella gara di la velocità a squadre ai Giochi di Londra, il secondo, quattro anni dopo, a Rio de Janeiro. Oltre a questi due ori Kristina Vogel vanta altri 11 titoli mondiali.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marilena Carraro

Marilena Carraro - Credo sia dura per Kristina Vogel affrontare la nuova realtà, ma penso anche che chi conosce la fatica del corpo e mai si è sottratto al duro allenamento per superarla e farla diventare normalità, abbia altrettanta tenacia per la fatica interiore dovuta alla nuova situazione fisica. Coraggio Kristina, la brezza dell'aria che prima ti accarezzava il volto, presto ti accarezzi l'anima donandoti nuovi traguardi da raggiungere!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!