Iscriviti

Selena Gomez fugge dai follower di Instagram

La pop star più amata dagli adolescenti non ce la faceva più, e ha dato l’addio al social Instagram. Per tre mesi in una clinica psichiatrica, in Tennessee, per disintossicarsi.

Internet e Social
Pubblicato il 18 marzo 2017, alle ore 13:20

Mi piace
18
0
Selena Gomez fugge dai follower di Instagram
Pubblicità

Selena Gomez, la popstar più seguita su Instagram (anche se il primato di post più apprezzato è passato alla collega Beyoncé), non ce l’ha più fatta: corrispondere con i follower è diventato un incubo.

La giovane ventiquattrenne confessa che si trattava di una dipendenza: “Appena sono diventata la persona più seguita sul social network, sono andata nel panico. Mi esauriva. Era la prima cosa a cui pensavo quando mi svegliavo, e l’ultima prima di andare a dormire”.

Attrice bambina per la Disney, diventata in seguito cantante, Selena Gomez è un nome sconosciuto per chi ha più di 30 anni. Ma, se andiamo agli under 30, tutto cambia. A novembre 2014, nove milioni di “mi piace” solo nelle prime 24 ore dall’uscita del video “The Heart Wants What It Wants”, ossia “Il cuore vuole ciò che vuole”: ad oggi, è stato visualizzato più di 471 milioni di volte, su YouTube.

Instagram è il social network preferito dagli adolescenti, forse perché poco frequentato dai grandi, dai genitori in particolare e, proprio qui, la Gomez è seguita da 113 milioni di persone, i “Selenators”. Per farci un’idea, gli abitanti dell’Italia, della Spagna, e della Danimarca, equivalgono al numero dei follower della popstar.

Selena non ce la faceva più (anche a causa di passati attacchi), e il 15 agosto 2016, ha dato l’addio al social, con una sua immagine in cui si mostra accasciata sul palco in controluce. Ai 3,9 milioni di “mi piace” immediati, è seguito il silenzio per tre mesi.

Questo tempo, in cui l’identità online è stata offline, la giovane star l’ha passato in una clinica psichiatrica in Tennessee: così ha testimoniato nel corso di un’intervista alla rivista “Vogue USA”. Dal suo telefono, è sparita l’app del social, mentre un suo assistente gestisce le chiavi di accesso all’account.

In passato, Selena aveva ribadito che, anche se la gente non la pensa in questo modo, anche le celebrities risentono per ciò che le persone pubblicamente dicono di loro sui social. Il professore di Psicologia dei nuovi media all’Università Cattolica di Milano, Giuseppe Riva, spiega che l’essere famosi online comporta il forte rischio di far dipendere la propria identità proprio da quello che i follower pensano e desiderano. Da queste attese, nasce una identità irreale, non genuina. Che, evidentemente, a Selena Gomez pesava un po’ troppo.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Marilena Carraro - Penso che la testimonianza di questa giovane cantante possa far riflettere, sempre che il silenzio che si è imposta dai social non equivalga all'averla dimenticata. Diventare famosi, ma non essere se stessi, non è una bella conquista. Vivere e cercare di essere ciò che gli altri si aspettano da te ti disumanizza. Un po' di distacco, quindi, non può che far bene.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!