Iscriviti

Il tradimento dipende dall’età: la verità secondo un sito di dating

Secondo un sondaggio realizzato dal sito "Incontri-ExtraConiugali.com", è possibile individuare l'età in cui si è più a rischio di tradire il proprio partner. Ecco tutto quello che c'è da sapere a riguardo.

Internet e Social
Pubblicato il 12 giugno 2017, alle ore 15:51

Mi piace
11
0
Il tradimento dipende dall’età: la verità secondo un sito di dating
Pubblicità

Quante volte abbiamo tenuto nascosto il tradimento di qualche amico? E quanti di noi hanno tradito o sono stati traditi?
Secondo un sondaggio online, è stato dimostrato che l’età incide sulla fedeltà. Il desiderio di sentirsi nuovamente giovani, o anche la semplice voglia di evasione dopo tanti anni insieme, sono due dei motivi maggiori che spingono due partner al tradimento. 

Il sondaggio in questione è stato realizzato dal sito “Incontri-ExtraConiugali.com”, e ha permesso di stabilire un elevato grado di correlazione tra l’età dell’individuo con la sua propensione al tradimento, scoprendo così a quali età si tradisce di più.

Che cos’ha dimostrato il sondaggio? Dalle risposte date da un campione di mille donne e di mille uomini iscritti al sito, sono emersi risultati diversi per i due sessi. 

Il fondatore del portale, Alex Fantini, ha spiegato che gli uomini si comportano in modo diverso quando si avvicina un nuovo decennio, mentre le donne raddoppiano la loro propensione al tradimento quando compiono 40 anni, entrando quindi nella cosiddetta “crisi di mezza età”. Per gli uomini, infatti, sono gli anni in cui ci si avvicina ad un nuovo decennio ad essere i più critici: parliamo, in particolar modo, dei 29 anni e dei 49 anni, in cui si è riscontrata una propensione al tradimento doppia rispetto alla media generale. Riguardo i 39 anni degli uomini, si riscontra un tradimento in media una volta e mezza in più rispetto alla media. 

Le donne, quando arrivano ai 40 anni, trovano difficile accettare il passaggio alla maturità e, spesso, è difficile per loro mettersi alle spalle gli anni della giovinezza: ecco che sperimentano un periodo di scombussolamento che le spinge ad essere maggiormente propense a tradire il loro partner. Il sondaggio ha dimostrato che il 68% delle donne ha tradito proprio nella fascia di età che va dai 40 anni ai 45 anni, ovvero in quella fase della vita in cui avviene la ricerca di una via di fuga. Le donne trentenni, invece, tradiscono molto meno, mentre gli uomini che si avvicinano a quell’età sono già molto propensi a farlo. 

Alex Fantini continua dicendo che non è stata utilizzata solo l’età come parametro che può influenzare la propensione al tradimento: infatti, è stato riscontrato come anche il numero di anni di matrimonio sia un parametro anch’esso fondamentale.
Dopo il settimo anno di matrimonio o di convivenza, 6 uomini su 10 e 5 donne su 10 tradiscono il partner. Che si tratti della famosa crisi del settimo anno? Il sondaggio sembrerebbe confermare questa teoria, che non sembrerebbe affatto una leggenda metropolitana.

Altri video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Marta Lorenzon - Essendo letteralmente contraria al tradimento, trovo che chi arriva a tanto è solo per mancanza d'amore, e che non centri nulla l'età, o il numero di anni di matrimonio trascorsi. Se uno è sicuro, e si fida del proprio partner, non arriva al tradimento, anche nel bel mezzo della propria crisi di mezza età, o nel settimo anno di matrimonio.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!