Iscriviti

Bufale online, un grande business. Ecco chi c’è dietro

Durante la puntata di mercoledì 15 febbraio delle Iene, Matteo Viviani ha incontrato due cacciatori di bufale, altrimenti conosciuti come debunker: il loro mestiere è smascherare le notizie false (fake news) che circolano sul Web

Internet e Social
Pubblicato il 16 febbraio 2017, alle ore 12:02

Mi piace
7
0
Bufale online, un grande business. Ecco chi c’è dietro
Pubblicità

Senza dubbio, prima o poi, navigando in Internet, tutti noi siamo caduti nella rete ingannosa delle fake news, meglio conosciute come “bufale”. Notizie false, che riportano improbabili storie, leggende metropolitane, create ad-hoc per creare un vero e proprio business di affari.

In alcuni casi, si spingono addirittura nell’annunciare la morte di qualche vip famoso. Puntualmente smentita dallo stesso. E la cosa “divertente” è che la smentita della bufala diventa essa stessa una notizia. Insomma, si crea un vortice che sembra non finire mai.

Proprio per questo estremo interesse che si va a formare intorno a questi lanci di news, si sono venuti a creare siti che gestiscono queste notizie, e grazie ai proventi ricavati dalle pubblicità inserite, o dai click che vengono effettuati su quella pagina, riescono a mettere insieme dei guadagni considerevoli.

Di questo parla, in un’intervista realizzata dalla Iena Matteo Viviani, un noto imprenditore il quale ha creato un giro di affari proprio intorno a queste false leggende. Recentemente, il Presidente della Camera Laura Boldrini ha fatto appello a “social network, media, imprenditori e cittadini” perché insieme si combatta contro disinformazione e odio sul web.

Tra le false notizie che hanno creato maggior seguito, va segnalato l’avvistamento di UFO ad Haiti accompagnato da un filmato che, in realtà, altro non era che un semplice video dimostrativo per un software 3D. Un’altra famosa bufala era relativa alla creazione della TV Google, che era solo uno scherzo online, ma che fu ritenuta notizia vera da molti professionisti dell’informazione.

Ecco l’elenco delle migliori bufale degli ultimi tempi, secondo il servizio andato in onda nel programma “Le Iene”: Ritorna il servizio militare, Sette anni per digerire il chewingum, Bonsai Kitten (far crescere un gattino in un contenitore di vetro), La fata di Briton Dan Baines (è il caso di Briton Dan Baines. Nel 2006, il professionista di effetti speciali ha reso noto il ritrovamento del corpo di una “fata”), energia elettrica gratis, ricariche per cellulare gratis, digitale terrestre gratis (questi ultimi due, dei veri “evergreen”).

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Cristina Giuli - Siamo attirati da tutto ciò che reputiamo assurdo e, se leggiamo qualcosa che ci riesce difficile credere, la prima reazione che abbiamo è di curiosità, il che ci spinge a leggere di cosa si tratta. Alcune bufale sono davvero evidenti, impossibili da credere, altre invece sono architettate talmente bene che possono essere scambiate per verità. Insomma, lasciamo divertire chi inventa queste favole moderne, ma non spingiamoci troppo oltre con notizie fake riguardanti la salute che, magari, offrono false speranze a chi ne ha un disperato bisogno.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!