Iscriviti
scrivi

Apple trasforma iTunes Radio in un servizio a pagamento

Apple annuncia, in una lettera riservata ai suoi utenti, che iTunes Radio verrà trasferita all'interno di Apple Music, il servizio record dello streaming musicale Cupertiniano, diventando - così - un servizio a pagamento. E senza pubblicità.

Pubblicità
Internet e Social
Pubblicato il 19 gennaio 2016, alle ore 14:33

Mi piace
0
Preferiti
0
Apple trasforma iTunes Radio in un servizio a pagamento
Pubblicità
Interessi da seguire
  • correlati
  • commenti

Nel Settembre 2013, Apple – dopo aver dominato la musica in locale con l’accoppiata iTunes-iPod – annunciava il suo ingresso anche nello streaming musicale online grazie a iTunes Radio, un servizio di radio online gratuito grazie ai banner pubblicitari. Nelle ultime ore, però, si segnala un’inversione di rotta: iTunes Radio viene relegato in Apple Music e diventa un servizio a pagamento

Era il Settembre 2013 quando Apple cercava di colmare il suo ritardo nell’ambito della fruizione musicale online, varando le iTunes Radio: le radio in questione non consentivano di scegliere le singole canzoni da ascoltare e, d’altronde, la concorrenza – in quel momento – non era da farsi tanto a Spotify ma a Pandora, il servizio di radio streaming allora in voga. Quello che era possibile fare con iTunes Radio era di crearsi delle playlist, definite radio, in base ai propri gusti (i generi, le annate) o interessi (autore, canzone) musicali: il tutto era ascoltabile in modalità gratuita grazie alla presenza di banner pubblicitari.

Ebbene, tra una settimana circa, a partire dal 29 Gennaio, si cambia “registro”. iTunes Radio viene spenta e trasferita all’interno del servizio Apple Music, il recinto nato dalle ceneri di Beats Music (a causa dell’acquisizione di Beats da parte di Cupertino): a partire dalla data citata, quindi, si potrà ascoltare una grande varietà di stazioni online, gratuite e senza pubblicità, pagando – però – un abbonamento (ovvero i 9.99 dollari mensili di Apple Music). Parimenti, assieme ai primi 3 mesi di fruizione gratuita di Apple Music, sarà possibile – per lo stesso lasso di tempo – adoperare iTunes Radio in modalità illimitata e gratuita. 

A darne conferma è la stessa Apple in una mail inviata, in queste ore, agli abbonati di Apple Music nella quale si precisa anche che lo streaming musicale gratuito, d’ora innanzi, sarà affidato a Beats 1, la radio internazionale transfrontaliera di Cupertino in cui vanno in onda le trasmissioni di DJ Zane Lowe e di altri grossi nomi della musica mondiale.

A partire dal 29 Gennaio 2016, quindi, Apple rinchiuderà iTunes Radio all’interno di Apple Music e la trasformerà in un servizio a pagamento che consentirà di fruire delle stesse stazioni tematiche di un tempo ma in modalità illimitata e senza pubblicità alcuna. Favorevoli? 

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Fabrizio Ferrara - Ormai sono sempre di più le realtà tecnologiche che offrono servizi di streaming musicale puro, senza pubblicità, ma dietro la richiesta di un canone di abbonamento. YouTube, tempo fa, ha varato Red, mentre Microsoft, probabilmente, farà la stessa cosa con Groove Music. Spotify è ancora il leader incontrastato del settore, benché Apple Music abbia di recente stabilito il record di 10 milioni di abbonati: un numero ottimo, raggiunto in pochissimo tempo, ma che va - probabilmente - incentivato. Da qui l'assorbimento in Apple Music anche di iTunes Radio. Peccato...

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!