Iscriviti

Mete insolite da non sottovalutare: Cracovia

Se siete alla ricerca di una mèta insolita, Cracovia potrebbe essere quello che fa per voi. Non molto grande, quindi più adatta a un week end che a vacanze lunghe, è una città molto bella, ricca di storia e molto viva anche la sera.

Viaggi
Pubblicato il 2 luglio 2013, alle ore 20:32

Mi piace
0
Preferiti
0
Mete insolite da non sottovalutare: Cracovia
Pubblicità
Interessi da seguire
  • correlati
  • commenti

Per alcuni anni, durante l’università, sono stata diverse volte in vacanza a Cracovia con un mio amico. Da studenti ovviamente le risorse erano scarse, quindi avevamo adottato una tecnica infallibile per scegliere la nostra mèta: si cercavano i voli low cost nelle date di nostro interesse, e si sceglieva quello per noi più interessante tra i più economici. È così che abbiamo scoperto dei luoghi abbastanza sottovalutati che invece ci sono piaciuti moltissimo.

Tra questi senza dubbio Cracovia è la città che più ci ha colpiti.

Non solo per la bellezza, davvero inaspettata nonostante abbia tutte le carte in regola per essere una città molto affascinante.

Ideale per una vacanza romantica, è una città con un centro storico non molto esteso ma pieno di cose interessanti.

Ricca di una storia che ci tocca da vicino, perché il passaggio della seconda guerra mondiale si sente molto, nonostante non ci siano rovine. Passeggiare per il ghetto, immortalato in film come Schindler’s List, è davvero emozionante, come pure entrare nel cimitero ebraico, esperienza davvero interessante per le consuetudini a noi così sconosciute nonostante la cultura ebraica sia presente anche nelle città italiane.

Passeggiando per il centro, colpisce molto come l’impostazione della piazza principale somigli a quella delle piazze venete, in particolare quelle padovane: nello stesso modo un mercato coperto, che a Padova è il Palazzo della Ragione e a Cracovia il Sukiennice, suddivide due piazze, della Frutta e delle Erbe nella città veneta, mentre si pone al centro della Piazza del Mercato, suddividendola, nella città inserita dall’Unesco tra quelle Patrimonio dell’Umanità. Anche molti palazzi richiamano lo stile veneto.

Ma Cracovia non è solamente una bella città: la sera, dall’ora dell’aperitivo, le persone, in particolare i giovani, animano la vita del centro storico, affollando i locali. Tra le cose che colpiscono di Cracovia infatti c’è anche la presenza di bar e locali notturni molto belli e variegati, alcuni addirittura nascosti in giardini segreti, e tutti con stili molto differenti tra loro.

La Polonia stupisce per avere certi dettagli, ai nostri occhi molto romantici, legati al passato, a quella che poteva essere l’Italia del dopoguerra, come le vecchiette che, con la testa avvolta in un fazzoletto a fiori, vendono fuori dalla stazione i loro lamponi appoggiandosi a terra su delle tovaglie, oppure i ragazzi che hanno dei banchi al mercato, e passano il tempo cingendo un enorme girasole, dal quale staccano uno per volta e sgranocchiano i semi; ma nello stesso tempo non si ha la percezione di passeggiare in un luogo arretrato, perché gli spazi sono molto curati, le persone sono quelle che si incontrano in ogni città europea, e anche il commercio è quello che ormai si è diffuso un po’ ovunque.

In ogni caso Cracovia è senza dubbio una mèta da non lasciarsi scappare, in particolare se si è alla ricerca di un luogo adatto per un week end romantico.

Immagine anteprima YouTube
Altre notizie interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!