Iscriviti

Facebook pensa a Workplace gratuito, e a rimuovere le Facebook Stories

In primavera, anche Facebook fa un po' d'ordine tra i suoi servizi. Creandone qualcuno di nuovo, come una versione gratuita di Workplace, e meditando la rimozione di qualche ramo secco, come le Facebook Stories, che non hanno avuto molto successo.

Software e App
Pubblicato il 7 aprile 2017, alle ore 11:02

Mi piace
10
Preferiti
0
Facebook pensa a Workplace gratuito, e a rimuovere le Facebook Stories
Pubblicità

Ormai siamo in primavera, ed anche i big della tecnologia moderna effettuano le cosiddette “pulizie di stagione”, introducendo nuovi servizi, e tagliando via quelli che sembrano aver avuto meno successo: in tal senso, Facebook starebbe per varare una versione gratuita di Workplace, e – nel contempo – mediterebbe di concludere l’esperimento delle Facebook Stories.

Workplace è un servizio simile a Facebook ma rivolto alle aziende, che permette agli utenti di creare post, condividere documenti, creare gruppi, chattare con molti colleghi contemporaneamente, o avviare video-riunioni tanto individuali quanto collettive. Annovera anche la possibilità di taggare le persone, e serve principalmente per l’interazione ed il co-working tra i colleghi dei gruppi di lavoro: con tali premesse, è chiaro che si tratta di uno strumento che va a battagliare direttamente col social aziendale “Slack”, e con la recente creazione di Microsoft, “Teams”

Secondo quanto anticipato dal Product Manager di Facebook, Simon Cross, e dai colleghi di CNBC, Facebook vorrebbe “rendere disponibile Workplace a più aziende“. Per questo motivo, è allo studio l’ipotesi di crearne una versione gratuita, Workplace Standard, che offrirà gli stessi strumenti senza – però – le feature di amministrazione e di analisi dei dati, riservate – invece – agli utenti paganti di Workplace Premium.

Il nuovo social, appunto Workplace Standard, sarà rivolto a quelle piccole realtà aziendali – diffuse tanto nei paesi emergenti quanto in Occidente – che non abbisognano di piattaforme complesse e che, comunque, non avrebbero nemmeno i fondi per avvalersene: in questo modo, invece, tali aziende potranno entrare gratuitamente nel mondo Workplace, iniziare a coordinare i propri team di lavoro, valutando l’efficacia dello strumento. In seguito, mutate le condizioni, potrebbero decidere – con comodo – di passare alla versione Premium.

Per il resto, non si tratta solo di buone notizie. Da quanto emerso recentemente, sembra che le Facebook Stories non abbiano avuto un grande successo, tant’è che – ad oggi – sono davvero pochi gli utenti che usano questa feature (al contrario di quanto avviene sulla sempre facebookiana Instagram): per questo motivo, anche se non sono noti i propositi di Facebook in merito, l’esperimento delle Facebook Stories potrebbe proseguire, ma “a tempo”

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Fabrizio Ferrara - Trovo che sia davvero un'idea molto intelligente quella di creare una versione gratuita di Workplace di modo che anche le piccole aziende possano avvalersene per le loro moderate esigenze: in questo modo, potranno provare lo strumento e, crescendo, optare per la sua variante "Premium". Quanto alla probabile rimozione delle Facebook Stories, non vedo l'ora: tale feature m'era apparsa sin da subito come un pesce fuor d'acqua e, a quanto pare, siffatta impressione è stata condivisa dai più.

Lascia un tuo commento
Commenti
Sonia Verardo

08 aprile 2017 - 14:35:26

Rimozione di Facebook Stories? Era ora!!! Non avevo visto ancora nulla di così inutile!

0
Rispondi