Iscriviti
scrivi

Dropbox presenta la nuova universal app concepita per Windows 10

Dropbox annuncia il prossimo roll-out di della sua nuova app per Windows 10 che porterà in dote il drag & drop da Esplora Risorse, l'autenticazione con Windows Hello, l'interazione con le notifiche di Windows 10, l'accesso alle Jump list e molto altro.

Pubblicità
Software e App
Pubblicato il 22 gennaio 2016, alle ore 23:02

Mi piace
0
Preferiti
0
Dropbox presenta la nuova universal app concepita per Windows 10
Pubblicità
  • correlati
  • commenti

Dropbox è il celebre cyberlocker che offre 2 GB di storage online gratuiti, estendibili a 18 GB con un sofisticato sistema di inviti a contatti ed amici.

Giusto un anno fa, l’app del servizio citato sbarcò nel Windows Store in qualità di “universal app” ed oggi, a un anno esatto di distanza, implementa il primo Major Update con diverse novità frutto della collaborazione con Microsoft: Dropbox, col suo aggiornamento per Windows 10, introdurrà drag & drop da Esplora Risorse, autenticazione grazie a Windows Hello ed interazione col sistema di notifiche interattive di Windows 10.

La Dropbox app, entrata un anno fa nel Windows Store, aveva già una caratteristica importante richiesta da Redmond ai programmatori che popolano il suo store. Era (ed è) “Universal“, ovvero offriva la stessa esperienza d’uso indipendentemente dal device sul quale gira (che sia un tablet, uno smartphone, o un computer/notebook).

Oggi, a distanza di un anno dal suo esordio, Dropbox app si aggiorna con un Major Update frutto di un’ancor più intensa collaborazione da parte della Microsoft per una serie di funzionalità davvero ben integrate nel nuovo Windows 10. 

In particolare, la nuova Dropbox introduce il drag & drop in maniera bi-direzionale: in pratica da Esplora Risorse si posson trascinare i file verso le cartelle di Dropbox e viceversa in modo molto scorrevole e intuitivo. Oltre a ciò, vi è anche da registrare l’interazione di Dropbox con il sistema di notifiche interattive di Windows 10 di modo che sia possibile accettare l’invito alle cartelle condivise senza dover aprire l’app dropboxiana. Non meno importante è la novità che Dropbox mette in campo in termini di sicurezza: anche in questo caso grazie alla collaborazione con Redmond, Dropbox introduce l’autenticazione al proprio account online tramite Windows Hello e, quindi, grazie al riconoscimento delle impronte o alla scansione dell’iride. 

Tra le altre novità che la nuova Dropbox porta in dote a Windows 10, si registra la possibilità – in salsa social – di commentare direttamente i file e di invitare alla discussione gli altri contatti attraverso il sistema delle “@menzioni” (mutuato dal taggare di Facebook). Non meno importante è il sistema di ricerca rapida dei file che evita di passare dall’icona della lente d’ingrandimento, ed il supporto alle Jump List sulla barra delle applicazioni per richiamare al volo gli ultimi file modificati su Dropbox. 

Dropbox ha, quindi, avviato il rilascio del suo Major Update per Windows 10 (con drag & drop da Esplora Risorse, autenticazione con Windows Hello, interazione con le notifiche di Windows 10 etc) che sarà effettivo per tutti entro pochi giorni. A patto di avere un computer o un notebook con Windows 10 (https://goo.gl/Mkse1Q): per la versione mobile, infatti, bisognerà attendere ancora un po’.

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Fabrizio Ferrara - Ho usato in passato Dropbox per caricarvi alcune immagini da usare in alcuni miei vecchi articoli online e ne ho sempre apprezzato la semplicità d'uso. Le novità attuali della nuova Dropbox sembrano integrarsi proprio bene con il modo di funzionare di Windows 10 e le sue peculiarità caratteristiche. In particolare mi piace lo sbarco di Dropbox sulle notifiche interattive di Windows 10, l'accesso alla Jump List e, soprattutto, la possibilità di spostare i file dal pc a Dropbox e viceversa in modo molto naturale. E' come se il computer guadagnasse, nativamente, altro spazio di storage. Ottimo, tenendo conto della condotta non proprio lineare di Windows in relazione al suo storage proprietario OneDrive (lo accorciano? No? Chi lo sa).

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!