Iscriviti

Come usare 2 account di Whatsapp grazie a Parallel Space-Multi accounts

Il forum degli sviluppatori Android XDA tira fuori dal cilindro l'applicazione "Parallel Space-Multi accounts" che permette di duplicare qualsiasi app sul vostro smartphone. Per usare due Whatsapp, due Facebook, due Instagram, due Twitter senza troppi patemi.

Software e App
Pubblicato il 18 febbraio 2016, alle ore 23:05

Mi piace
1
0
Come usare 2 account di Whatsapp grazie a Parallel Space-Multi accounts
Pubblicità

Ci sono diverse app delle quali vorremmo tanto poter usare due account in contemporanea, uno per il lavoro ed uno per la vita personale, uno per il giorno ed uno per la notte, uno per la propria personalità seria ed uno per quella più trasgressiva.

Eppure non sempre, o almeno non per tutte le app, ciò è possibile. Per fortuna, per venir incontro a tali esigenze, i programmatori di XDA hanno reso disponibile, gratuitamente, l’app “Parallel Space-Multi accounts.

Parallel Space-Multi accounts si installa e si utilizza facilmente. Ha anche un intuitivo tutorial via slide che mostra alcuni degli scenari nei quali tale app può essere utilizzata: si tratta di scenari che, in parte, abbiamo già esposto ad inizio articolo. L’aggiunta degli account “paralleli” è piuttosto semplice: basta avviare Parallel Space-Multi accounts, una sorta di ambiente virtuale all’interno del proprio smartphone, per poter aggiungere (tippando sul segno +) l’account secondario di una delle tante app che vi verranno proposte (Gmail, Twitter, Whatsapp, Instagram, Facebook, Drive, YouTube, etc).

Nel caso vi stiate chiedendo “sì, ma poi come farò a distinguere l’app principale da quella “clonata?”. La soluzione è facile e la propone la stessa Parallel Space-Multi accounts la quale, dopo aver aggiunto l’account secondario di un’app, ne crea una particolare scorciatoia sulla HomeScreen: nella scorciatoia, l’icona dell’app è ubicata in un riquadro arrotondato ai bordi, dai tipici colori arcobaleno della Parallel Space: sbagliarsi sarà impossibile.

Pensate un po’ la comodità della cosa. E’ da tanto tempo che gli utenti chiedono a Facebook di poter usare il multiaccount delle sue app, ovvero di Facebook, Whatsapp, e Instagram, sullo stesso smartphone. Facebook ha sempre negato tale possibilità: con il tempo si erano fatte strada diverse applicazioni “alternative” che permettevano di risolvere tale problema. Il punto è che tali app non erano ben gradite da Menlo Park che, puntualmente, ne bannava gli utilizzatori (“Si può usare solo un’app Facebook, Whatsapp e Instagram per volta sul proprio smartphone!”).

Ecco, con Parallel Space-Multi accounts, ciò non è più vero senza nemmeno violare le regole di Zuckerberg & co: l’app, di fatto, non si rende conto di girare due volte sullo stesso smartphone e, in tal modo, potremo gestire due account Whatsapp (con due numeri differenti, però), due account Instagram (postando foto serie in uno, e meno serie nell’altro), due account Facebook (profilo professionale e profilo personale) usando un solo terminale mobile! Senza dover fare log-out da un account e log-in nell’altro.

Anche in ambito videoludico si esplicano le grandi potenzialità di Parallel Space-Multi accounts: possiamo scaricare Clash of Clans anche nello “space storage” di Parallel e, in tal modo, andare più avanti nel nostro profilo videoludico ufficiale e, invece, testare meglio le combo delle mosse nel profilo “unofficial”. E vogliamo parlare, infine, della possibilità di creare un ambiente di applicazioni sicure, nel vostro smartphone per i vostri pargoli? Anche questo si può fare con tale pregevolissima app!

Unico neo di Parallel Space-Molti account? Richiede una quantità impressionante di permessi. Almeno, però, non necessità del “root” di Android. E’ già qualcosa.

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Fabrizio Ferrara - Quest'app mi sembra geniale. Era quello che da sempre un po' tutti attendevamo. Tante volte mi son detto "naaa, un secondo account di questo o quel social non lo farei mai perché, poi, perdere un sacco di tempo nel fare log-in e log-out e viceversa". Poi ho trovato una mia soluzione: emulare Android su PC e, in questa versione simulata del robottino verde, far girare app che non terrei mai sullo smartphone, o account secondari. Poter usare, però, lo stesso smartphone per duplicare le app non ha prezzo. Credo che tale app andrebbe a ruba anche se fosse a pagamento!

Lascia un tuo commento
Commenti
Evelin Felice

19 febbraio 2016 - 15:22:13

IO faccio fatica a stare dietro ad 1 account, figuriamoci a 2!

0
Rispondi