Iscriviti

Per l’Independent gli spinelli italiani sono i peggiori del mondo

Uno studio apparso sulle colonne dell’Independent rileva una netta differenza tra gli spinelli fumati sulle due sponde dell’Oceano Atlantico. L’elemento discriminante sarebbe uno: vediamo quale.

Salute
Pubblicato il 30 maggio 2017, alle ore 14:40

Mi piace
17
0
Per l’Independent gli spinelli italiani sono i peggiori del mondo
Pubblicità

Una ricerca apparsa sul quotidiano britannico “The Independent” ha voluto approfondire la diversa modalità di realizzazione degli spinelli esistente tra il continente americano e quello europeo. Dagli esiti di questo studio emergerebbe un dato inequivocabile: i peggiori spinelli del mondo sarebbero fatti in Italia
Ma quali sarebbero le giustificazioni a sostegno di questa conclusione? A quanto pare sarebbe una semplice questione di tabacco.

Gran parte dei fumatori del Vecchio Continente evidenzia l’abitudine di rollare la cannabis insieme con il tabacco. Secondo le statistiche, a prediligere questa pratica sarebbero proprio gli italiani. Il 94% dei fumatori nostrani non ne potrebbe fare a meno. Greci e ungheresi si classificherebbero al secondo posto ex aequo con il 93%. Percentuali molto alte si registrerebbero anche in altri paesi europei. Anche i meno tolleranti al tabacco come polacchi e finlandesi lo utilizzerebbero comunque rispettivamente nel 64% e nel 58% dei casi.

Al di fuori dell’Europa le percentuali evidenziano però un crollo. Per esempio in Australia le combinazioni tabacco-marijuana scendono al 45% dei casi, mentre in Nuova Zelanda arriviamo addirittura al 23%. Ma è nel continente americano che la combinazione non viene proprio vista di buon occhio. Anzi, potremmo dire che esiste una vero e proprio disprezzo. In questo caso a guidare la classifica di coloro che non sopportano la mistura tabacco-cannabis troviamo gli statunitensi. In questo caso solo l’8% dei fumatori apprezza la presenza del tabacco negli spinelli.

A questo punto per l’Independent è chiaro che in Europa la maggior presenza di tabacco comporta un maggior rischio di dipendenza dalla nicotina. In Europa molti sostengono erroneamente che la combinazione non solo sia più economica, ma anche più sicura per la salute. Ma evidentemente non sarebbe così.

Bisogna infatti considerare che i giovani sempre più spesso iniziano a fumare partendo dalle canne, e una volta sviluppata la dipendenza dalla nicotina, ripiegano sulle sigarette. Da qui si conclude che gli spinelli senza tabacco sarebbero meno dannosi per la salute dell’uomo: di conseguenza ecco spiegati i maggiori rischi per i fumatori italiani

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Antonio Sorice - Lo studio in questione vuole porre l’accento sulla questione della dipendenza dalla nicotina in chi è solito fumare gli spinelli. L’aggiunta di tabacco accentuerebbe il fenomeno, e soprattutto in Europa dove una simile pratica sembra essere particolarmente apprezzata. L’articolo sembra però porre la questione da un punto di vista prettamente matematico-teorico, ma potrebbe rafforzare le proprie conclusioni con altri dati e studi a supporto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!