Iscriviti

Allattare al seno aiuta a prevenire il cancro all’endometrio

Secondo un recente studio australiano allattare al seno non solo fa bene alla salute del neonato ma contribuisce a ridurre il rischio di sviluppare in futuro il cancro all'endometrio.

Salute
Pubblicato il 12 giugno 2017, alle ore 11:46

Mi piace
14
0
Allattare al seno aiuta a prevenire il cancro all’endometrio
Pubblicità

Da diverso tempo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha annunciato che allattare al seno è il miglior modo di nutrire un neonato, incoraggiando le mamme ad allattare, laddove sia possibile, fino ai due anni di età per il bambino.
Secondo un recente studio, condotto dal Medical Research Institute di Brisbane (Australia) e pubblicato in Obstetrics and Gynecology, vi sarebbe però un altro valido motivo, a favore delle mamme questa volta, per allattare il più a lungo possibile: l’allattamento al seno aiuta a prevenire il cancro all’utero, o cancro all’endometrio.

In particolare, i ricercatori hanno osservato che allattare un figlio per nove mesi ridurrebbe dell’11% il rischio di sviluppare questo tipo di tumore. Si tratta di un importante scoperta che si affianca ad un’altra precedente secondo la quale l’allattamento al seno aiuta a prevenire anche il tumore al seno.
Questo nesso tra allattamento al seno e riduzione del rischio di cancro all’utero è stato scoperto dopo aver esaminato ben 26 mila mamme, 9 mila delle quali con un tumore all’utero.

Avendo tenuto conto anche di altri fattori che possono influenzare il rischio (età, indice di massa corporeo, anni trascorsi dall’ultima gravidanza, uso di contraccettivi, stato di menopausa), i ricercatori hanno scoperto che le donne che avevano allattato da tre a sei mesi, presentavano un rischio minore pari al 7%; tale percentuale cresceva fino all’11% per chi aveva allattato da sei a nove mesi.

Secondo Susan Jordan, una delle partecipanti allo studio, questa diminuzione del rischio si deve al fatto che l’allattamento sopprime l’ovulazione e questo porta ad una riduzione dei livelli di estrogeni, che sono implicati nello sviluppo della neoplasia.

La dott.ssa Susan Jordan ha inoltre spiegato: “L’allattamento non garantisce che una donna non sviluppi cancro dell’utero, ma può contribuire a ridurne l’incidenza”.

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Francesca Paola Scimenes - Per quanto mi riguarda sono a favore dell'allattamento. Penso che l'allattamento contribuisca non solo a costruire un legame ancora più forte e solido tra mamma e bambino, ma anche a garantire una buona salute del neonato. Inoltre, il fatto che allattare al seno aiuti a ridurre anche il rischio di sviluppare alcuni tumori, dovrebbe far aumentare il numero delle persone favorevoli a questa pratica del tutto naturale.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!