Iscriviti
Roma

Silvio Berlusconi: "Voglio Marchionne candidato premier per il centro-destra"

Silvio Berlusconi, durante una cena con i direttori de "Il Tempo” e “Libero”, avvenuta a Palazzo Grazioli, ha parlato a ruota libera sui suoi ambiziosi progetti futuri che includono Marchionne come candidato premier.

Politica
Pubblicato il 7 luglio 2017, alle ore 15:21

Mi piace
10
0
Silvio Berlusconi: "Voglio Marchionne candidato premier per il centro-destra"
Pubblicità

Le elezioni si stanno avvicinando e Berlusconi ha tirato fuori quell’asso nella manica che aveva così gelosamente celato: mercoledì sera in un colloquio con alcuni giornalisti ed editori, schierati nella fumosa area di centrodestra, l’ex premier deus ex machina ha esclamato: “Per il centrodestra punto su Sergio Marchionne. Tra non molto gli scade il contratto negli Stati Uniti, e se ci pensate bene sarebbe l’ideale. Come nel ’94 sento di dovermi dedicare al Paese” per non consegnare il Paese al Movimento 5 Stelle.

Pensare a Marchionne in tale veste ha notevolmente, spiazzato, destabilizzato i presenti, rimasti con gli smartphone a mezz’asta. Berlusconi ha continuato parlando del doveroso ricambio generazionale dicendo che ha creato un centro studi del pensiero liberale, con alcuni ragazzi di Confindustria Giovani che hanno reclutato 21 coordinatori regionali e 110 coordinatori provinciali. Parlando con loro ha notato la fotogenia innata: il suo ultimo figlio, il Partito Animalista di Michela Vittoria Brambilla, gli ha regalato volti stupendi.

Illustra anche di aver provato a convincere eccellenti imprenditori dicendoli che avrebbero dovuto avvertire, ad un certo punto della vita, il dovere di dedicare qualche anno al loro paese. Il povero ex-Cavaliere ha sempre percepito alleggiare tale frase: “vuoi che ti facciano quel che hanno fatto a Berlusconi? E dunque rinunciano”.

Silvio si è poi concentrato sull’auto adulazione dicendo che l’invasione immigratoria è un fenomeno epocale, che solamente lui è riuscito veramente a fronteggiare, a risolvere: sottolinea che i suoi accordi presi coi Paesi africani del Mediterraneo hanno bloccato gli sbarchi, dopo il golpe del 2011, i migranti sono arrivati in Italia senza sosta, 700mila.

Il fulcro del programma del centrodestra alle prossime politiche sarà la Flat tax al 20%, mille euro al mese di pensione per mamme e casalinghe: “E’ l’ora dell’incubo MoVimento 5 stelle, e l’eventualità di un’alleanza con il Pd”.  L’ex Cavaliere ritiene impensabile un accordo tra grillini e leghisti.

Altri video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Chiara Lanzini - La dichiarazione di Silvio Berlusconi è agghiacciante: immaginare Marchionne in politica è un incubo dal quale vorremmo tutti svegliarci. Marchionne è l'uomo che ha portato altrove la Fiat, dopo anni in cui lo Stato Italiano ha foraggiato l’azienda con sussidi e rottamazioni a catena. Ha fatto quello che doveva fare, desiderato da molti, certamente, ma la viscida presenza del soggetto non è certamente auspicabile.

Lascia un tuo commento
Commenti
Fabrizio Ferrara

08 luglio 2017 - 11:45:45

Pare che bruci un candidato al giorno: ora si parla di Calenda. Dopo le vicende di Casini, Fini, Alfano, e Parisi, non credo che il ruolo di delfino del centro-destra sia molto ambito.

0
Rispondi