Iscriviti

On. Antonio Razzi: “Guadagno 12mila euro al mese ma non mi rimane niente”

Il senatore Pdl Antonio Razzi ha rivelato di guadagnare 12mila euro al mese, ma di non riuscire a mettere via nulla. Poi ribadisce la sua fedeltà a Berlusconi

Politica
Pubblicato il 4 novembre 2013, alle ore 21:43

Mi piace
0
0
On. Antonio Razzi: “Guadagno 12mila euro al mese ma non mi rimane niente”
Pubblicità

L’onorevole Antonio Razzi, senatore Pdl ex Italia Dei Valori ha spiegato che nonostante guadagni cifre importanti, intorno ai 12mila euro, ormai da diversi anni, non gli è rimasto molto da parte. Intervistato dalla trasmissione radiofonica di Radiodue “Un giorno da pecora”, il senatore eletto in Abruzzo, risponde in modo un po’ confuso alle domande: “La gente deve sapere che i nostri collaboratori li paghiamo col nostro stipendio. Io ne ho due e gli do circa 1500 euro al mese ciascuno”. E gli altri 9mila euro? “Eh ma ci sono tante spese di rappresentanza, di riunione. Di quei 9mila euro non so quanto mi resta, ma l’importante è che ci riesca a vivere. A Roma la vita costa cara, gli alberghi non costano meno di 200 euro” ribatte l’onorevole Antonio Razzi. “Io devo dire che sono sempre stato in un albergo alla mano, che costava 70 o 80 euro” si corregge poi Razzi che conclude dicendo che non ha intenzione di prendere in affitto una casa, “sennò mi costa 2mila euro al mese e poi non rimane più niente”.

Poi la chicca, infatti Antonio Razzi non rinuncia a ribadire il suo sostegno incondizionato a Silvio Berlusconi. “Io non sono nè falco, nè colomba nel Pdl. Sono solo di proprietà di Berlusconi. Quello che lui mi dice io faccio”.

Fedele fino alla morte, assicura Razzi, ironicamente provocato dai conduttori. Si getterebbe anche sotto un treno? “Certo, perchè no? Per salvare l’Italia lo farei”.

Vi lasciamo con un’altra chicca da non perdere sull’onorevole Antonio Razzi, in cui il parlamentare parla del suo viaggio in Corea del Nord.

Buon divertimento!

Immagine anteprima YouTube
Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!