Iscriviti

Ministro Cancellieri: “Falso e ignorante chi mi accusa di intervenire sui giudici”

Il Ministro interviene in merito al suo interessamento sulla scarcerazione di Giulia Ligresti e afferma: “Se Paese me lo chiederà farò un passo indietro”

Politica
Pubblicato il 5 novembre 2013, alle ore 12:03

Mi piace
0
0
Ministro Cancellieri: “Falso e ignorante chi mi accusa di intervenire sui giudici”
Pubblicità

Il ministro della giustizia Anna Maria Cancellieri, alla vigilia del suo intervento in Parlamento per chiarire la sua posizione in merito al caso Ligresti, si difende dalle accuse mosse nei suoi confronti: “É falso e bugiardo chi sostiene che io sia intervenuta sulla magistratura – ha sottolineato il ministro durante una conferenza stampa a Strasburgo – Non chiederei nulla che non fosse nel rispetto della legge. Non mi sono mai occupata di scarcerazione, è una falsità, non ho mai fatto nulla che non sia un mio preciso compito: non è mai successo che il Dap intervenisse per una scarcerazione”.

E nonostante la sua amicizia trentennale con Antonino Ligresti, il ministro Cancellieri afferma di non essere mai venuta meno ai propri compiti. “Non lo farei nemmeno per un fratello”. Ne tantomeno per il figlio (Piergiorgio Peluso, che dopo un anno trascorso in FonSai come direttore generale ha portato a casa una buonuscita di 3,6 milioni di euro) che, precisa, “non c’entra con questa vicenda. È adulto. E non ha bisogno che mi occupi di lui”.

Il ministro Cancellieri si è anche detta disposta a farsi da parte se il Paese lo chiederà. “Io resterò nel governo solo se potrò farlo con piena dignità, non sarò mai un ministro dimezzato”. “Devo affrontare temi molto delicati – ha concluso il ministro – o me li fanno affrontare a testa alta o se ne trovino un altro”.

Quindi appuntamento oggi pomeriggio in Senato per l’atteso chiarimento. Il premier Enrico Letta si schiera dalla parte del ministro, confermandone la presenza nell’esecutivo, mentre il Pd si divide tra chi vuole le dimissioni, come il candidato alla segreteria Pippo Civati, e chi appoggia il Guardasigilli.

Il Movimento 5 Stelle invece ha depositato oggi a Montecitorio la mozione di sfiducia che chiede le dimissioni del ministro Cancellieri, in quanto pende “un’ombra indelebile sulla sua figura istituzionale da un punto di vista etico, morale e politico”.

Altre notizie interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!