Iscriviti

Balcani: riforme, pace, integrazione. Hollande soddisfatto

Hollande in Slovenia porta i diktat dell'Europa.

Politica
Pubblicato il 26 luglio 2013, alle ore 10:05

Mi piace
0
0
Balcani: riforme, pace, integrazione. Hollande soddisfatto
Pubblicità

Il presidente francese Francois Hollande, al vertice di Brdo, nel corso di una conferenza stampa con il presidente sloveno Borut Pahor ha dichiarato: “il Processo di Brdo, che permette il dialogo tra tutti i Capi di Stato dei Balcani occidentali, ”può essere una opportunità e una speranza per l’intera regione nell’ottica dell’integrazione europea”.

Il Presidente francese si dichiara favorevole ad una integrazione dei balcani nell’Unione Europea, ricordando che l’UE pone però delle condizioni: riforme sul piano politico, economico ed istituzionale; stretta collaborazione all’interno di un’area che si deve pacificare completamente.

Hollande non ha dubbi che la Slovenia saprà autonomamente tirarsi fuori dal difficile frangente economico in cui versa. Hollande si è intrattenuto anche con la presidente del Consiglio sloveno Alenka Bratusek, in un incontro focalizzato sulla collaborazione economica tra Francia e Slovenia.

Durante l’incontro la Bratusek ha potuto presentare al presidente francese il proprio ambizioso piano di privatizzazione delle aziende a partecipazione statale, assieme alle strategie di uscita dalla crisi del governo.

Riforme, pace, integrazione… in poche parole: annessione.

La ricetta dell’Europa è la stessa che è stata imposta agli stati del Sud (Italia compresa) e che sta devastando le economie più deboli, costrette a svendersi. Sarà così anche per la Slovenia, che nella speranza di emanciparsi, dovrà accettare di perdere la propria sovranità di popolo. Occhi aperti, popolo sloveno.

Altre notizie interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!