Iscriviti
Napoli
scrivi

Si lamenta del pitbull libero, la proprietaria le spara ad un piede

Un caso davvero strano quello accaduto ad Afragola, nel Napoletano, dove una donna si lamentava per la presenza di un pitbull lasciato libero in negozio: la proprietaria si vendica in modo alquanto esagerato.

Natura e Animali
Pubblicato il 7 marzo 2017, alle ore 14:03

Mi piace
17
Preferiti
0
Si lamenta del pitbull libero, la proprietaria le spara ad un piede
Pubblicità
Interessi da seguire
  • correlati
  • commenti

Una signora, frequentatrice di un negozio di detersivi di Afragola, nel Napoletano, si era lamentata pubblicamente, davanti a tutti e diffondendo la voce del suo malessere, della presenza di un pitbull lasciato libero per l’appunto in quel negozio di prodotti per la casa.

Siccome queste voci erano diventate del tutto incontrollate e senza più una logica, la proprietaria del negozio, una 53enne incensurata, non l’ha presa per niente bene e si è molto spazientita; non si è fatta alcuno scrupolo ed ha deciso di vendicarsi immediatamente.

La signora ha deciso, con una lucida follia, il tipo di vendetta andando a prendere a casa la pistola del figlio, un’arma regolarmente denunciata, ed ha sparato contro la signora, proprietaria di un minimarket, ferendola ad un piede.

E’ chiaro che questo gesto è completamente sconsiderato rispetto alle lamentele. Non contenta di ciò che aveva fatto, ha anche deciso di accanirsi contro l’attività commerciale della signora che l’aveva criticata per il suo pitbull, ed ha sparato diversi colpi contro la vetrina, mandandola completamente in frantumi.

E’ chiaro che il povero pitbull, in questo caso, si ritrova completamente – suo malgrado – vittima di una serie di vendette e di una campagna di astio ed odio incontrollata, preso come pretesto per far sfogare l’odio di due persone che evidentemente non si amavano particolarmente.

La donna è stata denunciata per tentato omicidio ed è tutt’ora in stato di libertà, mentre la povera vittima ha subìto, oltre ai danni al suo esercizio commerciale, una lesione ad un piede che, per fortuna, è presto guaribile, in una trentina di giorni.

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Claudio Bosisio - Il cane pitbull che si aggirava libero in un negozio di detersivi e di prodotti per la casa è diventato suo malgrado un pretesto per una vendetta personale: è triste che spesso gli animali diventino dei capri espiatori per sfogare l'odio contro il prossimo, persone vicine o nostre nemiche, e questo non è l'unico caso, purtroppo questo atteggiamento è stato registrato molto spesso da parte di noi esseri umani. Dovremmo considerare invece i nostri amici animali per quelli che sono, per l'appunto degli amici, e non utilizzarli come pretesto per dispute personali.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!