Iscriviti
scrivi

Quattro gattini di Pallas trovati da un contadino

Un contadino russo scopre nella sua stalla quattro cuccioli speciali di felino: il gatto della steppa. Appena svezzati, verranno riportati nel loro ambiente naturale.

Natura e Animali
Pubblicato il 10 marzo 2017, alle ore 21:02

Mi piace
16
Preferiti
0
Quattro gattini di Pallas trovati da un contadino
Pubblicità
Interessi da seguire
  • correlati
  • commenti

Con viva sorpresa, un contadino russo, entrando nella stalla di sua proprietà, si è trovato davanti quattro cuccioli di gatto. Nel vederli, si è più preoccupato di aiutarli che di cercare la gatta che li aveva partoriti.

Capita spesso che gatte randagie cerchino un luogo caldo, asciutto e sicuro per il parto, una stalla poteva essere proprio un luogo adatto.

Sono bastate poche ore per capire, guardandoli con attenzione, che quei gattini avevano qualcosa di speciale. Si mostravano pelosi, buffi, le loro zampe – rispetto a quelle dei loro simili – erano corte, occhie e pupille rotonde, le orecchie grandi. Non potevano essere gatti comuni.

Per capire di che specie di felino si trattasse, il contadino si è rivolto alla Daursky Nature Reserve; li ha portati sul posto con la richiesta di essere aiutato a capire come meglio poteva prendersi cura di loro aiutandoli a crescere.

E’ stato grazie ai veterinari della riserva naturale che ha capito che i suoi sospetti avevano un fondo di verità. I quattro gattini, tanto espressivi quanto pelosi, altro non sono che i gatti di Pallas, conosciuti anche come i gatti della steppa. I gattini appartengono, dunque, ad una specie rara e selvatica, sono originari dell’Asia Centrale. Purtroppo, per molti anni, la specie è stata cacciata per utilizzare la sua pelliccia. Ora, in quasi tutte le zone in cui il gatto è diffuso, é considerato un animale protetto.

Come la gatta di Pallas sia arrivata alla stalla dell’agricoltore non si sa e, stranamente, non si è fatta più vedere. Fortunatamente una gatta della fattoria del contadino li ha adottati, accettando di allattarli e di svezzarli.

I gatti di Pallas non amano molto la compagnia, preferiscono stare in zone solitarie; anche per questo, appena i quattro bellissimi pelosi saranno in grado di muoversi da soli, verranno portati nel loro ambiente, dove potranno godere di una vita libera e selvatica com’è scritto nella loro natura.

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Marilena Carraro - Non avevo mai sentito nominare i gatti di Pallas, certo che da come li descrivono devono essere davvero buffi (e forse anche noi lo siamo per loro). Mi piace pensare che il contadino sia sia preso cura di loro... spesso c'è chi si libera dei gatti, anziché proteggerli. Mi pare proprio una bella lezione!

Lascia un tuo commento
Commenti
Fabrizio Ferrara

12 marzo 2017 - 10:35:50

Deliziosi.

0
Rispondi