Iscriviti

Orso scappa dalla zoo tedesco: abbattuto

Un orso, Taps, è stato abbattuto per timore che aggredisse i visitatori dello zoo di Osnabrück, a nordovest della Germania. L'orso era nato dall'incrocio delle specie polare e bruno.

Natura e Animali
Pubblicato il 13 marzo 2017, alle ore 17:29

Mi piace
15
0
Orso scappa dalla zoo tedesco: abbattuto
Pubblicità

Taps, un orso scappato dal suo recinto nello zoo di Osnabrück, a nordovest della Germania, è stato abbattuto con una fucilata nel timore che potesse far del male a qualcuno. I custodi dello zoo non ci hanno pensato su due volte e, prima ancora dell’arrivo delle forze dell’ordine, già avevano risolto – a modo loro – quello che poteva costituire un problema per i visitatori del parco.

Andreas Busemann, responsabile dello zoo, ha raccontato la prontezza dell’intervento da parte di un dipendente: “Abbiamo reagito immediatamente con la squadra. Abbiamo dovuto abbatterlo per la sicurezza dei visitatori, in nessun momento la vita di nessuno è stata a rischio“. L’orso era riuscito a trovare un varco nella gabbia, ancora non è stato capito da dove sia uscito o in che modo possa averlo fatto.

Nato nel 2004, Taps aveva un fratello, Tips. I due orsi, conosciuti come ‘cappuccino‘, sono un incrocio molto raro fra orso polare e orso bruno. Lo zoo di Osnabrück, fino a qualche anno fa, manteneva gli orsi polari e quelli bruni nella stessa area, convinti che un eventuale incrocio tra le due specie non sarebbe mai avvenuto con successo. Le cose non sono proprio andate come previsto e, dopo la nascita di Taps e Tips, le due specie ‘polare’ e ‘bruno’ sono state nuovamente separate.

In natura gli incroci di orsi polari e bruni esistono, sono stati trovati nei grizzly, sottospecie dell’orso bruno. Gli esperti ritengono che i grizzly siano associati al cambiamento climatico e alla sovrapposizione degli habitat naturali delle due specie, polare e bruno.

Altri video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Marilena Carraro - A me dà sempre un po' di tristezza nel pensare gli animali in gabbia. Mi piacerebbe pensarli nel loro habitat, liberi di muoversi, di nutrirsi, di riprodursi. Nel caso di Taps, la sua vita era legata proprio alla gabbia e, nel momento in cui l'ha abbandonata, è stato abbattuto. Che si poteva fare? Era un pericolo... domanda a cui non so rispondere.

Lascia un tuo commento
Commenti
Giuseppe Chimenti

13 marzo 2017 - 17:33:48

Io una risposta alla domanda ce l'avrei... Si poteva evitare di chiuderlo in una gabbia! Nel senso che nessun animale dovrebbe stare in gabbia... in questo modo non ci sarebbe stata alcuna possibilità di scappare da una gabbia che - per principio - non dovrebbe rinchiudere nessun animale al mondo!

0
Rispondi
Marilena Carraro

13 marzo 2017 - 17:51:08

Diciamo che... sono d'accordo,

0