Iscriviti

In Francia uccidono un rinoceronte dello zoo per il suo corno

Un giovane esemplare di rinoceronte bianco, estremamente raro ed a rischio di estinzione, è stato ucciso da dei bracconieri senza scrupoli all'interno della propria gabbia allo zoo di Parigi.

Natura e Animali
Pubblicato il 9 marzo 2017, alle ore 11:04

Mi piace
10
0
In Francia uccidono un rinoceronte dello zoo per il suo corno
Pubblicità

È il primo caso mai registrato in Europa: dei bracconieri senza scrupoli si sono introdotti, nella notte tra il 6 e il 7 marzo, nello zoo di Thoiry, Parigi, sparando ad un giovane esemplare di rinoceronte bianco per poi mutilarlo del corno. L’animale, chiuso in gabbia, non ha avuto scampo.

Il rinoceronte in questione aveva 4 anni e si chiamava Vince, uno splendido e raro esemplare di rinoceronte bianco africano, ucciso brutalmente per il suo prezioso corno di avorio.

Soltanto nella mattinata i custodi dello zoo hanno fatto la macabra scoperta, ritrovando il povero Vince morto all’interno della propria gabbia; l’animale presentava 3 fori di proiettile al capo e segni di una sega elettrica alla base del suo corno. 

Sul posto è intervenuta la polizia e adesso sono in allerta tutti gli zoo francesi nonché quelli Europei, preoccupati del ritorno dei bracconieri o che in molti possano prendere l’accaduto come esempio facendo espandere il fenomeno.

Nello zoo, oltre al giovane Vince, erano custoditi anche altri due esemplari di rinoceronte bianco, Bruno (5 anni) e Gracie (37 anni), che per fortuna sono illesi ma vengono ancora custoditi all’interno dello stesso zoo.

La polizia, dopo aver esaminato la scena del crimine e le tracce lasciate, ha lasciato intendere che possibilmente i criminali sono stati interrotti da qualcosa durante il loro massacro, lasciando “l’operazione” a metà (poiché soltanto uno dei due corni di Vince è stato estratto, il secondo, più piccolo, è stato segato solo per metà). È quindi probabile che anche gli altri due rinoceronti fossero stati presi di mira e avrebbero fatto sicuramente la stessa fine di Vince se qualcosa non avesse fermato i bracconieri.

Ancora i malviventi non sono stati nè catturati nè identificati, nonostante quella notte le telecamere dello zoo erano accese e funzionanti ed in servizio vi erano ben 5 vigilanti notturni!

In Francia sono tutti ancora in attesa di ulteriori sviluppi ma la notizia ha fatto il giro del mondo commuovendo e rattristando tutti per la fine orribile di un povero animale in gabbia senza alcuna via di scampo, un animale che si fidava dell’uomo e lo lasciava avvicinare.

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Rosa Tea Di Sclafani - La notizia è forte e lascia tutti indignati. Non era mai successo prima in tutta Europa un caso di bracconaggio per l'avorio. Addirittura all'interno di uno zoo. Certamente i malviventi avranno organizzato dettagliatamente il piano prima di entrare in azione ed è quindi possibile che non fosse loro intenzione fermarsi ad un solo esemplare o ad un solo zoo. Tutti gli zoo d'Europa rimangano in allerta ed aumentino i loro livelli di vigilanza e di protezione e spero venga aperta un'inchiesta sul perchè 5 guardie notturne non abbiano sentito gli spari o addirittura il rumore della sega elettrica!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!