Iscriviti

Tutto l’archivio di Lou Reed sarà reso pubblico

L'archivio di Lou Reed, cantautore statunitense e voce anche dei Velvet Underground, è stato acquistato dalla New York Public Library for the Performing Arts e sarà a disposizione di tutti a partire dal 2018.

Musica
Pubblicato il 4 marzo 2017, alle ore 15:35

Mi piace
10
0
Tutto l’archivio di Lou Reed sarà reso pubblico
Pubblicità

Il 2 marzo Lewis Allan Reed, meglio conosciuto come Lou Reed, avrebbe compiutò 75 anni e, a quanto pare, tutta l’eredità artistica del cantautore americano, nonché voce dei Velvet Underground, è stata acquistata dalla New York Public Library for the Performing Arts e dall’anno prossimo sarà resa pubblica e messa a disposizione di tutti.

A dare l’annuncio di questa notizia è stata Laurie Anderson, la poliedrica artista statunitense, che per molti anni è stata compagna di Lou Reed, durante un evento organizzato in occasione di quello che sarebbe stato il compleanno del cantautore.

E l’intero patrimonio artistico di Lou Reed, che verrà conservato alla New York Public Lybrary for the Performing Arts è davvero vasto ed interessante, si potrebbe dire da record.

Sì, perché si parla di novanta metri di materiale audio e video, per la precisione 1300 registrazioni video e 3600 registrazioni audio per un totale di 600 ore di musica, a cui si devono aggiungere anche altre rarità come foto, appunti, testi, manoscritti originali, poesie, lettere scritte dai fan, vari documenti, nonché la sua collezione personale di dischi e libri e altro ancora.

L’intera raccolta dei materiali, che è stata curata dal produttore, musicisa e archivista Don Fleming in collaborazione con altri due archivisti e sotto la supervisione della stessa Laurie Anderson, è in grado di raccontare tutta la carriera di Lou Reed, dalle prime esibizioni dal vivo con la band della scuola superiore che il cantautore frequentava fino alle ultime esibizioni del 2013.

A quanto pare, Laurie Anderson ha avuto subito in mente di rendere pubblico tutto il materiale artistico di Lou Reed; la sua idea originale sarebbe stata quella di digitalizzare l’intera eredità artistica del cantautore e metterla online.

In attesa che tutto l’archivio sia a disposizione di tutti, la New York Public Library for the Performing Arts organizzerà mostre gratuite ed eventi per celebrare tutta la vita dello stesso Lou Reed.

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Federico Betti - Lou Reed è stato senza alcun dubbio uno degli artisti più influenti nel panorama musicale a livello mondiale e l'idea di rendere pubblica tutta la sua eredità artistica fa sicuramente felici tutti i suoi fan e gli appassionati di musica. Si tratta effettivamente di un patrimonio non indifferente, che comprende sia registrazioni audio e video, sia materiale di altro genere e questo permetterà di farsi un'idea più chiara di quella che è stata la vita del cantautore statunitense.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!