Iscriviti

Bocciofili, Dargen fa l’ortolano con Fedez e Mistico

Il nuovo pezzo di Dargen D'Amico è un bel video sul potere di verdure e antiossidanti.

Musica
Pubblicato il 22 luglio 2013, alle ore 17:47

Mi piace
0
0
Bocciofili, Dargen fa l’ortolano con Fedez e Mistico
Pubblicità

I Bocciofili in questione sono 3: Dargen D’Amico, quello che fa rap bizzarro; Fedez, quello che fa rap zarro; Mistico, bho, quello che fa il ritornello… Il testo di questo tormentone wannabe, si eleva sopra la media italiana, e recentemente è stato fatto studiare da un pool di esperti, che in imbarazzo per non riuscire a fornire spiegazioni esaurienti sul significato del suddetto, hanno chiamato me. E io, qui, ve ne renderò edotti.

Spoiler: patate.

Di seguito il testo originale in corsivo:

Fai come l’ortolano
Ma l’ortolano come fa?
Fai come l’ortolano
Non c’è nessuno che lo sa.
Fai come l’ortolano
Già detto…
Fai come l’ortolano… l’ano… l’ano…
Là no?

Dargen:
Quando ti vedo vado fuori di testa e sbrago
prima ti bacio e poi ti spiego il perché
Di seguito il perché:
oh mamma masciarona oh mamma madonna
oh mamma ma tocco con mano come Maradona
Capito il gioco di parole?
tu sei una fuori classe nel ballo sulle casse
fai l’onda con la schiena, catalizzi la scena
la luna ci abbandona e il sole ci incorona
il mattino ti dona mostra quanto sei bona
Dopo tutta la sera che la puntava, all’alba sbrocca e le chiede di mostrargli le tette.

Ritornello:
Mettimi questi meloni in mano fai come l’ortolano
che non ne posso più di andare piano
esci quelle bocce che le voglio cospargere con l’olio
ho voglia di svuotarmi il portafoglio
Il ritornello no.

Fedez:
Entro nel locale e loro sono lì con te

mi guardano con gli occhi di chi vuole un tête-à-tête
mi chiedo se c’è un corso di danza per decoltè
perché le tue tette ballano molto meglio di te
rime per metà serie e per metaforiche
tra meloni di plastiche e verdure macrobiotiche
guarda che capisco le esigenze fisiologiche
non giri mezza nuda hai le tette claustrofobiche
bevi un cocktail che tutto passa
ma non sono come gli altri sono sensibilissimo
ti vedi brutta ti vedi grassa?
non ti preoccupare ci vedi benissimo
Anche Fedez no.

Ritornello:
Ho detto no.

Dargen:
Sia quando parli sia quando balli

hai la folla intorno come in combattimenti dei galli
e se mi fissi a lungo tiro dentro la pancia
e se mi chiedi il peso, mento, falso in bilancia
Questa rima vale il pezzo intero.
ciao sono entrato in lista perché conosco il barista
ma se ne versa un altro mostro la mia dieta in pista
di sobrio ho solo il vestito, non saprei centrare un buco
andiamo a letto con l’aiuto delle mappe di Google…
E questa è l’altra, buona.

Ritornello:
Basta, dai.

E se davvero non ti piaccio
berremo fino al punto che
ti sembrerò Gabriel Garko
e tu mi sembrerai Belen
e se i meloni non li esci
e la patana men che mai
ridammi subiti i mie cashi
ci pagherò il canone rai
No.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!