Iscriviti

Ariana Grande & Co, la risposta al terrorismo è: "One Love Manchester"

Sessantamila persone si sono riunite nella serata del 4 giugno scorso all'Old Trafford Cricket Ground di Manchester, per assistere al mega evento voluto e organizzato da Ariana Grande.

Musica
Pubblicato il 5 giugno 2017, alle ore 12:49

Mi piace
13
0
Ariana Grande & Co, la risposta al terrorismo è: "One Love Manchester"
Pubblicità

E’ stato un grande successoOne Love Manchester“, il mega concerto organizzato e voluto dalla cantante Ariana Grande, dopo l’attentanto terroristico di due settimane fa alla fine di un suo concerto, mietendo vittime e feriti tra i giovanissimi fan. La risposta alla violenza e al terrorismo non può che essere una: l’amore. Ed ecco che non a caso il concerto si chiama proprio “One Love“, cioè un amore, cioè quello che servirà per combattere il terrore dell’Isis.

I rappresentanti più noti e amati dai teenager, riuniti eccezionalmente ieri per la stessa causa a Manchester, hanno lanciato questo messaggio. Da Robin Williams – riunitosi occasionalmente con i Take That – che emozionatissimo ha intonato “Angels”, a Pharrell Williams che ha duettato con Miley Cyrus il planetario successo di “Happy”, ed ancora i Black Eyed Peas con “One Love” per proseguire con la straordinaria ed emozionante esibizione di Chris Martin e i Coldplay con “Viva la Vida“, tutti uniti contro chi vuole seminare odio e terrore.

Ariana Grande ha fatto un omaggio all’Italia, cantando la cover di Antonello Venditti “Alta Marea” riadattata in lingua inglese dai Crowded House. Momenti unici e di straordinaria emozione anche quelli regalati a Manchester da Justin Bieber, che con la chitarra acustica ha cantato “Love Yourself” e “Cold Water”, e da Liam Gallagher che, con l’aiuto di Chris Martin alla chitarra, intona “Live Forever”.

Sono tanti i messaggi lanciati dagli artisti lanciati dal palco di “One Love Manchester”. Se Chris Martin esorta tutti a non chiudersi in casa e a contrastare la paura ed il terrore semplicemento vivendo, c’è chi come Katy Perry esorta tutti i presenti ed i telespettatori – sono state 40 le televisioni di tutto il mondo che hanno mandato in diretta il concerto – a toccare che ci sta accanto e dirgli una parola d’amore.

Protagonista assoluta di questa serata è stata lei, la 24enne cantante americana, Ariana Grande, che se da un lato ha lanciato i suoi messaggi di amore, allegria e speranza attraverso le sue canzoni, dall’altro ha colpito il cuore di molti attraverso la sua reale commozione che l’ha interrotta in diversi momenti della serata, specialmente sulle note finali, conclusive del concerto, di “Somewhere over the rainbow“.

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Tiziana Terranova - Grande concerto, grande unione, grandi e potenti messaggi lanciati dagli idoli dei teenager che si sono uniti eccezionalmente sotto il cielo di Manchester per lanciare un manifesto, una risposta al terrorismo internazionale. "One Love Manchester" non è stato solo un concerto, ma un momento molto importante anche per tanti genitori che stavolta erano accanto ai loro figli per superare insieme questo clima di tensione e paura in cui ormai l'Occidente è piombato.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!