Iscriviti

Nel 2019 prenderà il via la MotoGp elettrica

La moto elettrica sbarcherà finalmente nel motomondiale. Ad assicurarlo è stata la Dorna, società che gestisce la competizione e che farà di tutto per far debuttare la categoria nel 2019.

Motociclismo
Pubblicato il 11 maggio 2017, alle ore 21:02

Mi piace
17
0
Nel 2019 prenderà il via la MotoGp elettrica
Pubblicità

La moto elettrica debutterà nel motomondiale con la stagione 2019. Ad annunciarlo ci ha pensato la Dorna per bocca del suo amministratore delegato Carmelo Ezpeleta. Per la società spagnola che gestisce la parte commerciale delle competizioni su due ruote più seguite nel mondo, i tempi sarebbero ormai maturi per far debuttare una categoria di motociclette elettriche.

Sulla scia di quanto già avvenuto con la Formula E – l’alter ego “a corrente” della Formula 1 – anche per le moto l’intenzione sarebbe quella di lanciare una categoria elettrica che possa riscuotere pari successo. Sino ad oggi sul fronte sportivo, salvo qualche comparsa alla celebre Tourist Trophy dell’Isola di Man con la categoria TT Zero, per le moto con propulsione elettrica c’è stato veramente molto poco da segnalare.

Il campionato che prenderebbe il via nel 2019 prevederebbe al momento solo 5 corse con 18 moto in griglia. Ogni gara verrebbe disputata sulla distanza di 10 giri. Le moto elettriche sarebbero in grado di raggiungere una velocità massima di 200 km/h. Parliamo di prestazioni nemmeno lontanamente paragonabili con quelle della Moto 3, la più piccola categoria del motomondiale che dal 2012 ha preso il posto della classe 125.

Stando a quanto riportato dall’a.d. della Dorna, il progetto sarebbe ormai in fase avanzata. Quattro costruttori si sarebbero già offerti di realizzare le moto elettiche che disputerebbero le gare negli stessi weekend della MotoGp. A fronte di questo interessamento, solo un costruttore verrà però selezionato. La scelta degli organizzatori sarebbe infatti quella di disputare un campionato con delle moto tutte rigorosamente identiche.

L’auspicio che si vuole raggiungere è quello di dare un incentivo allo sviluppo del mondo delle moto elettriche. Queste ultime sino ad oggi non hanno certo conosciuto lo stesso progresso visto in campo automobilistico. Per questa ragione avendo a cuore quello che è l’impatto ecologico-ambientale, nella MotoGP elettrica la ricarica delle batterie dovrà avvenire esclusivamente attraverso pannelli solari o turbine a vento, e non per mezzo di generatori come invece avviene in altre categorie.

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Antonio Sorice - In effetti lo sviluppo delle moto elettriche non è stato così intenso come quello visto sulle auto. Le competizioni sportive possono però essere un incentivo per incrementare gli investimenti nella propulsione elettrica applicata alle due ruote. A questo punto non rimane altro che attendere il 2019 quando con molta probabilità inizierà il primo campionato del mondo di moto elettriche.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!