Iscriviti

MotoGp, Dovizioso vince in Malesia, secondo Rossi. Cade Iannone

Sfiorato l'en plein italiano in Malesia: trionfo di Dovizioso e secondo posto di Valentino rossi, ma Iannone cade regalando il 3° posto a Lorenzo. Giù anche Marquez, già matematicamente campione.

Motociclismo
Pubblicato il 31 ottobre 2016, alle ore 19:07

Mi piace
2
0
MotoGp, Dovizioso vince in Malesia, secondo Rossi. Cade Iannone
Pubblicità

Nella giornata in cui Valentino Rossi ha matematicamente conquistato la seconda posizione nella classifica MotoGP alle spalle di Marquez, Andrea Dovizioso è andato a vincere una gara condotta in maniera egregia rubando i riflettori al Dottore e conquistando proprio in Malesia – la pista del Sic – la seconda vittoria stagionale sulla sua Ducati.

La classifica finale del circuito sarebbe potuta essere anche più tricolore in realtà, se non fosse che Iannone – rientrato dopo lo stop forzato per la vertebra fratturata – ha dovuto ancora una volta assaggiare l’asfalto, cadendo proprio mentre si trovava in piena corsa per il podio. L’ultimo gradino è stato così agevolmente messo in cassaforte da Lorenzo, autore di una gara estremamente conservativa, nel corso della quale ha lasciato che fossero gli italiani a battagliare per le prime posizioni.

Nonostante la partenza a razzo infatti, il pilota spagnolo è stato ben presto infilato dalle due Ducati e da Valentino Rossi, i quali hanno dato via ad uno show di sorpassi di rara bellezza, infiammando l’animo degli amanti della MotoGP in una gara che aveva ancora pochi verdetti da emettere.

In ballo c’era infatti “solo” la seconda posizione mondiale contesa proprio da Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, con il Dottore che grazie al piazzamento alle spalle del Dovi è riuscito a portare matematicamente a casa la medaglia d’argento, ma non senza provare il colpaccio come di consueto. La parte centrale della gara è stata infatti un film tutto italiano: Iannone e Rossi a comandare, Dovizioso ad inseguire e Crutchlow a monitorare i posteriori da lontano.

Proprio l’inglese è stato poi protagonista di un capitombolo che l’ha costretto al ritiro mentre Marquez – finito nella ghiaia – è riuscito a rialzarsi, abbandonando però ogni velleità di podio dopo lo scivolone all’undicesimo giro. Alla lunga però a spuntarla è stato proprio Dovizioso, il quale è riuscito a passare il compagno di squadra (caduto) a 7 giri dal termine per poi mettere in coda un agguerrito Rossi, andando così a conquistarsi la meritatissima prima posizione difesa fino alla fine.

Rimane comunque il rammarico per la caduta di Iannone, senza la quale avremmo probabilmente potuto assistere ad un podio interamente italiano, vista la poca garra messa in pista da Lorenzo (autore comunque di una gara senza sbavature culminata in un onesto terzo posto, pur senza strafare).

Altri video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Filippo Di Stefano - E' stata una bella gara grazie alla grinta messa in campo dai piloti italiani, mentre Marquez ormai aveva ben poco per cui correre essendo già matematicamente campione. Mi ha stupito piuttosto Lorenzo, me l'aspettavo molto più combattivo e invece boh, mi ha sorpreso l'atteggiamento con cui ha affrontato la pista. Rossi si vedeva che aveva voglia di arrivargli davanti a tutti i costi, possibilmente di vincere, mentre lo spagnolo m'è sembrato molto in balia delle circostanze al di là del terzo posto. Buona così comunque, peccato solo per Iannone, tanta sfiga davvero.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!