Iscriviti

Lorenzo parla della sua voglia di vincere con Ducati

Lorenzo parla per la prima volta della Ducati come pilota ufficiale della casa italiana. Mette in mostra un grande entusiasmo e voglia di vincere con la Desmosedici, la voglia è ancor di più visto che il rivale Rossi non è riuscito a vincere il campionato.

Motociclismo
Pubblicato il 21 dicembre 2016, alle ore 13:45

Mi piace
1
Preferiti
0
Lorenzo parla della sua voglia di vincere con Ducati
Pubblicità

Dopo nove stagioni, 44 vittorie e tre titoli MotoGP, Jorge Lorenzo ha lasciato la Yamaha per iniziare una nuova sfida in Ducati nel 2017. Yamaha gli ha permesso di testare la moto della sua nuova squadra a Valencia prima della scadenza ufficiale del contratto anche se non ha potuto rilasciare alcuna dichiarazione in merito.

Dopo la fine a dir poco rocambolesca del campionato di MotoGP 2015 con strascichi anche nel 2016 le strade di Lorenzo e Yamaha si sono separate. Il maiorchino è passato alla Ducati e dopo due giorni dall’ultima gara di Valencia è salito in sella alla moto di Borgo Panigale.

Durante l’ultima gara di Formula 1 ad Abu Dhabi, Lorenzo era presente in qualità di ospite di Monster ed ha potuto finalmente parlare della sua prima esperienza sulla Desmosedici. La prossima volta che lo spagnolo potrà salire sulla Ducati è a fine gennaio, a due mesi dalla prova di Valencia, un periodo molto lungo per un pilota.”…la moto sembra abbastanza difficile da guidare”, dichiara Lorenzo al sito Crash.net.

Il nuovo pilota dell’azienda bolognese si sta allenando per migliorare le proprie prestazioni fisiche. La Desmosedici, quindi, mantiene il “carattere” burbero che Casey Stoner è riuscito a domare, qualcosa che invece non è riuscita al nove volte campione del mondo Valentino Rossi.

Lorenzo vuole vincere con la Ducati, la società non vince un campionato di MotoGP dall’addio di Stoner alle corse nel 2011. Nemmeno il fuoriclasse Rossi è riuscito nell’impresa ed è certamente un incentivo in più per lo spagnolo a fare bene nel campionato 2017.

Alla prospettiva di vincere per il marchio italiano, Lorenzo ha subito messo in evidenza il fatto che solo cinque piloti hanno raggiunto il titolo, 500cc/MotoGP, con diversi produttori. I cinque piloti ad aver vinto titoli nella classe regina con più di un produttore sono: Geoff Duke (Norton/Gilera), Giacomo Agostini (MV Agusta/Yamaha), Eddie Lawson (Yamaha/Honda), Valentino Rossi (Honda/Yamaha) e Casey Stoner (Ducati/Honda).

“Ducati in un certo senso è come la Ferrari delle due ruote. Hanno un’aura magica, perché il design delle moto stradali è fantastico. Essere in grado di vincere con questo produttore sarebbe qualcosa di speciale”. Lorenzo ha ottenuto l’ottavo tempo (+ 0.8s) nei test di Valencia, nei prossimi test di Sepang a fine gennaio indosserà per la prima volta il rosso Ducati.

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Gianni Fiore - Lorenzo è entusiasta come succede quando si inizia una nuova avventura. La Ducati è una moto veloce, forse la più veloce in MotoGP, ma alla velocità paga lo scotto di una guidabilità difficile soprattutto rispetto alla Yamaha M1 a cui è abituato da diversi anni. I test lasceranno il posto alle gare, è solo in quel caso che si potrà testare effettivamente il feeling Lorenzo /Ducati. E non bisogna dimenticare che in squadra avrà Andrea Dovizioso, un cliente davvero molto scomodo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!