Iscriviti
Bologna

Motorshow 2016, a Bologna torna la festa per gli amanti dei motori

A Bologna torna il Motorshow, e gli amanti dei motori già gongolano: l'evento si terrà dal 3 all'11 dicembre, e coinvolgerà come di consueto un gran numero di appassionati di moto ed automobili (ma non solo).

Moto
Pubblicato il 30 novembre 2016, alle ore 18:12

Mi piace
3
0
Motorshow 2016, a Bologna torna la festa per gli amanti dei motori
Pubblicità

Il Motorshow 2016 si farà, e sarà un ritorno a Bologna in grande stile. La notizia ha fatto subito palpitare i cuori di tutti coloro che coltivano una viscerale passione per i motori, specialmente visti i fallimenti conclamati delle precedenti edizioni: nel 2014 l’evento fu un flop colossale, con pochissime Case che concessero la loro partecipazione, mentre negli anni immediatamente precedente e successivo (2013 e 2015) si arrivò addirittura all’annullamento per mancanza di espositori.

Un vero e proprio smacco – anzi, una serie di smacchi – per quello che dovrebbe rappresentare l’evento motoristico di punta dell’anno per l’Italia, nonché una delle manifestazioni del settore più importanti dell’intero panorama continentale.

Dopo tre anni da dimenticare passati all’insegna del lutto insomma, la speranza è che il Motorshow 2016 possa tornare ad essere quel grande spettacolo che, fino ai recenti periodi di magra, aveva sempre saputo intrattenere appassionati di moto e di automobili da ogni parte della penisola e persino dall’estero.

L’evento avrà luogo dal 3 all’11 dicembre 2016 nel capoluogo felsineo e verrà patrocinato da Rino Drogo il quale, con un vero e proprio colpo di mano, è riuscito a risollevare l’umore (e riattizzare la curiosità) delle Case costruttrici sollevandole dalle spese, in maniera tale che concedere i propri modelli agli stand potesse tornare ad essere un profitto.

E’ stato un sacrificio dovuto per permettere al Motorshow 2016 di ergersi sulle ceneri dei suoi predecessori e tornare a generare appeal; ed a conti fatti, possiamo affermare che abbia pagato. Se da una parte i recenti dubbi delle Case stesse riguardo ai saloni d’esposizione avevano inizialmente raffreddato l’interesse attorno all’evento, dall’altra questi incentivi hanno riacceso i fanali sulla manifestazione bolognese.

Oltre 40 marchi hanno risposto “presente”, aziende storiche del calibro di Mercedes-Smart, Aston Martin, Peugeot, Alfa Romeo, Ford, Lamborghini, Renault, Cadillac, Mitsubishi, McLaren, Toyota, Suzuki, Chevrolet e persino la futuristica Tesla; mancherà invece all’appello il Gruppo Wolkswagen.

La formula della manifestazione sarà sempre la stessa: spettacoli live, esibizioni e test garantiranno nove giorni di intrattenimento continuo; forse il Motorshow 2016 di Bologna non potrà ancora competere con i livelli di un tempo, ma la strada imboccata da Drogo sembra essere quella giusta.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Filippo Di Stefano - E' stato un gran peccato infatti che il Motorshow abbia perso tutto questo appeal nel corso degli ultimi anni. Certo internet, la tecnologia, la crisi, gli altri modi di interfacciarsi al pubblico...tutto quello che volete, hanno contribuito, e nessuno afferma che i tempi cambino ci mancherebbe altro. Ma allo stesso tempo le istituzioni rimangono, le tradizioni come il Motorshow sono irrinunciabili per tantissimi appassionati, e vedere che Bologna era arrivata addirittura a rimanerne orfana...beh, era triste. Fortunatamente ora c'è la possibilità di rimediare: speriamo che venga fuori un grandissimo show!

Lascia un tuo commento
Commenti
Fabrizio Ferrara

02 dicembre 2016 - 19:56:46

Peccato non esserci.

0
Rispondi